La domenica pomeriggio del 24 Aprile sorride al Milan che stravince contro il Pomigliano, battuto 6-1 e sottomesso sotto una vera e propria pioggia di goal rossoneri. Per le campane il primo tempo è sicuramente stato deleterio, da cancellare dai recenti annali del calcio giocato, le ospiti infatti chiudono in svantaggio per 5-1.

Ad aprire le segnature delle ragazze di Mister Ganz ci pensa il capitano Bergamaschi, che porta le padrone di casa subito sull’1-0, qui la reazione del Pomigliano ma Giuliani si oppone da super estremo difensore dei pali e neutralizza le velleità campane. A questo punto a siglare subito il 2-0 è un ispiratissima Piemonte, poi ancora Adami sullo sviluppo di calcio d’angolo è la più rapida nel segnare il 3-0. Le rossonere sono in pieno controllo della gara e del gioco, tanto che al 33′ arriva la rete del poker: un gran goal di pallonetto di Bergamaschi che realizza così una doppietta e prosegue la goleada del Milan.

Il Pomigliano prova ad accorciare le distanze al 39′ con la rete di Della Peruta ma il primo tempo si chiude sul 5-1 milanista, grazie alla seconda rete del pomeriggio di Piemonte che col destro batte ancora Cetinja a due minuti dall’intervallo.

Nonostante tutto, il Pomigliano ci riprova in apertura di secondo tempo, e accorcia anche le distanze con  Ferrario che realizza un gran goal dalla distanza che vale il 5-2. Ma anche questo risultato è soltanto momentaneo: al 79′ arriva anche la volta di Stapelfeldt, che era entrata pochi minuti prima al posto di una Piemonte nella sua migliore prestazione da anni e la prima grande prova in maglia rossonera.

A questo punto ormai c’è poco da fare e anche le campane si arrendono allo strapotere del Milan che, davanti ai propri tifosi organizzati festeggiano questa bella vittoria, che ai fini della classifica è ininfluente visto che le lupe giallorosse sabato avevano battuto la Fiorentina, e consolidato cosi il secondo posto, ma sicuramente una vittoria che fa bene al morale di tutto il gruppo, e ci regala bomber Piemonte rinata e più viva che mai, oltre al solito capitano Bergamaschi sugli scudi.

Credit Photo: Fabrizio Campagnoli

 

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.