Il Napoli si fa padrone di casa e prende tutto ciò che c’era in palio: 3 punti e un sospiro di sollievo in vista di un finale di campionato tutt’altro che semplice. Anche la San Marino Academy era pronta a lottare per una vittoria, se non fondamentale, perlomeno di grande importanza per la lotta salvezza, che vede ora il Napoli favorito sulla formazione guidata da Alain Conte.

Sono stati 5 i goal segnati dalle azzurre, sempre concentrate sull’obiettivo. Le doppiette personali di Huchet e Nocchi, arricchite dalla perla di Popadinova a pochi minuti dal triplice fischio, mettono in cassaforte un risultato pesante che mostra lo stato di forma ritrovato dalle ragazze di Mister Pistolesi, capaci di guadagnarsi nelle ultime 5 giornate 8 dei 12 punti ottenuti in questa stagione.

Le parole di Isotta Nocchi al termine della gara, sottolineano la prova magistrale costruita in 90 minuti di gioco:
Sono contentissima per i goal fatti ma soprattutto perché abbiamo vinto questa partita. Il primo tempo è stato difficile, abbiamo fatto un goal all’inizio che ci ha dato coraggio. ma loro non hanno mai mollato. È stata una partita quasi alla pari nel primo tempo, mentre nel siamo state bravissime, abbiamo dominato e sono arrivati altri goal sia da parte mia che di altre compagne di squadra“.

L’azzurra numero 20 ha raggiunto quota 4 goal in una posizione d’attacco diversa che sta interpretando alla grande: “Mi piace tanto perché posso variare, andare incontro, girarmi senza avere l’uomo addosso, e fare quasi una seconda punta se l’esterno mi entra dentro… posso fare un po’ quello che voglio, è per questo che mi piace“.

Altra protagonista della gara è stata Sarah Huchet, centrocampista francese che dalla “cabina di regia” è riuscita a mostrare le sue qualità firmando 2 delle 5 reti realizzate dalla squadra partenopea:
Quando ho segnato è vero che ho pensato che ogni volta che faccio goal non vinciamo, ma oggi era diverso, sapevo che la nostra squadra era pronta per vincere, lo sentivo e avevo fiducia“.

Sono 6 i goal fatti da Huchet in questa stagione, un record in questo ruolo inedito: “Ho segnato più goal, ma ero in una posizione più alta sul campo, quando giocavo trequartista, quindi questa stagione non mi aspettavo di segnare tanti goal. Sono felice, soprattutto per la squadra, perché abbiamo guadagnato 3 punti molto importanti per noi“.

Credit Photo: Bruno Fontanarosa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here