Credit Photo: Juventus Women

In campo le vedremo giovedì 18 luglio, per il primo giorno di raduno, ma la stagione delle bianconere è iniziata ufficialmente oggi – martedì 9 – con la conferenza stampa di presentazione del nuovo allenatore della Juventus Women: Massimiliano Canzi. Ecco le prime parole del tecnico bianconero tramite i canali ufficiali del club:

“Innanzitutto voglio ringraziare il Club per la grandissima opportunità che mi ha dato e per le bellissime parole spese nei miei confronti da Stefano (Braghin). La mia responsabilità aumenta, ma sono felice di questo. Sono entrato in punta di piedi ed è giusto che sia così in un club glorioso come la Juventus. Non vedo l’ora di iniziare il lavoro sul campo e venendo qui, alla conferenza stampa, contavo i giorni che mancano al primo allenamento. Penso che arrivare alla Juventus sia un punto di arrivo per la carriera di un allenatore, ma allo stesso tempo questa esperienza la vivrò come un punto di partenza”.

 

NUOVAMENTE IL CALCIO FEMMINILE, OLTRE VENT’ANNI DOPO

“Ventiquattro anni fa ho avuto un’esperienza nella massima serie del calcio femminile, di conseguenza ho sempre seguito il movimento e la sua conseguente crescita, soprattutto in questi ultimi anni. Quando è nata questa opportunità non ci ho pensato due volte ad accettarla e la chimica che si è creata durante i vari colloqui è stata decisiva in questo senso. In tanti mi hanno chiesto il perchè di questa scelta e io ho risposto a tutti con un’altra domanda: Perchè no?”.

LE IDEE DI GIOCO

“Io ho sempre pensato che un allenatore debba adattare la propria idea di gioco in funzione delle giocatrici che ha a disposizione e non viceversa. Detto questo sarà il tempo passato in campo con loro che mi darà la risposta definitiva in questo senso trovando il vestito tattico che calzerà perfettamente a questa squadra. Nel corso della mia carriera ho utilizzato diversi schemi di gioco, ora un’idea ce l’ho e non per forza dovrà essere subito “trasformata” con i numeri. Sicuramente vedremo una squadra molto aggressiva e propositiva. Anche gli allenamenti indubbiamente saranno più intensi per permetterci di sviluppare al meglio i nostri concetti di gioco”.

LA ROSA

“Avrò a disposizione giocatrici con un’esperienza pluriennale qui e saranno indubbiamente un valore aggiunto importante per il gruppo, sia a livello tecnico che mentale. È stata costruita una rosa ampia che mi permetterà di utilizzare più calciatrici. Beccari? Chiara è una giocatrice che mi aveva impressionato quando l’ho vista dal vivo nell’ultima giornata dello scorso campionato, con la maglia del Sassuolo. Per caratteristiche può giocare anche al centro, ma è estremamente duttile. Al momento ha messo in mostra tutte le sue qualità come attaccante esterna, ma vedremo nel corso della stagione dove saprà incidere di più”.

IL CALENDARIO

“Come ogni anno aspettare il sorteggio del calendario è un bel momento perchè inizi a visualizzare quello che sarà il cammino da compiere. Quanto al sorteggio in senso stretto, le squadre bisognerà incontrarle tutte, quindi non faremo calcoli. È curioso, però, che inizieremo da dove abbiamo finito, dalla trasferta sul campo del Sassuolo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here