Cori sessisti da parte di un alcuni supporters bianconeri nei confronti delle giocatrici romagnole durante la partita di Serie A della nona giornata del campionato di calcio femminile tra Ravenna Woman e Juventus Women.

Come riportato nel Comuniato Ufficiale “CU 47 – Risultati Serie A I Dolci Sapori e Serie B, classifiche, decisioni del GS, elenco gare rinviate e variazioni al programma gare” il campo di casa della Juventus Women è stato diffidato e alla prossima manifestazione di intemperanza, la squadra di Mister Rita Guarino giocherà a porte chiuse.
Qui di seguito il comunicato ufficiale:


Il Giudice Sportivo, avv. Sergio Lauro, nella seduta del 19/12/2017, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Pietro Vetrugno, ha adottato le decisioni che si riportano integralmente:
CAMPIONATO DI SERIE A I DOLCI SAPORI
gara del 16/12/2017 SAN ZACCARIA – JUVENTUS SPA
Il Giudice Sportivo,
letto il referto arbitrale e degli assistenti arbitrali e i supplementi dell’arbitro e dell’assistente arbitrale nei quali viene attestato che per tutto il corso del secondo tempo venivano proferite gravi frasi ingiuriose nonché dal contenuto di grave discriminazione sessuale e religiosa nei confronti delle calciatrici locali in particolare del portiere e del capitano Tucceri della Società San Zaccaria; considerato che in base alla relazione suddetta emergono comportamenti rilevanti per dimensioni e percezione reale (circa 15 tifosi su un totale di trenta che occupavano la tribuna di provenienza delle frasi) a norma dell’art.11 n. 3 CGS ai fini della punibilità degli stessi; considerato che sussistono le condizioni per la concessione del beneficio di cui all’art.16 n. 2 bis CGS
PQM
delibera di sanzionare la società Juventus SPA con l’obbligo di disputare una gara con il settore denominato tribuna (unico settore dove sono collocati tifosi nelle gare giocate in casa) privo di spettatori, disponendo che l’esecuzione di tale sanzione sia sospesa per un periodo di 1 (uno) anno con l’avvertenza che, se durante tale periodo sarà commessa analoga violazione, la sospensione sarà revocata e la sanzione sarà aggiunta a quella inflitta per la nuova violenza.


La società torinese ha presentato subito ricorso e, nello stesso tempo, il gruppo dei tifosi juventini “Juventus Women Supporters” ha voluto precisare la propria estraneità ai fatti come da comunicato apparso sul profilo Facebook JWS Pagina “Juventus Women Supporters”.
“La JWS si dissocia completamente dai fatti accaduti e riportati dal referto (ci si riferisce al referto del match citato precedentemente ndr.) e sottolinea la completa estraneità ai quanti hanno manifestato ignoranza ed antisportività.
Cogliamo l’occasione per ribadire che il gruppo si basa su sani principi e nasce con la voglia di vivere lo sport in modo sano e costruttivo. Siamo completamente toccati dall’episodio che infanga il lavoro e la passione di quanti si impegnano a promuovere positività, gioia e rispetto e siamo i primi a condannare atteggiamenti che non si sposano con questi valori.
I rappresentanti del JWS e tutti i sostenitori della Juventus Women che settimanalmente partecipano con entusiasmo e promuovono il calcio femminile sono i primi ad essere feriti e delusi dall’accaduto – 22 Dicembre 2017“.

Credit Photo: Juventus Women