Anno nuovo e nuovo volto dell’Orobica. La squadra di coach Marini, con l’innesto delle nuove straniere Kalasic, non in campo per vari motivi, Marolt, Hilaj e Muya dentro dal primo minuto, non sfigura contro la corazzata Fiorentina disputando una buona partita sia pur di contenimento.

Era necessario verificare se la campagna acquisti di dicembre avesse generato il miglioramento necessario per potersi giocare le chances di salvezza e ciò si è verificato. Un diverso approccio prima di tutto alla partita fatto di combattività e compattezza e poi meno errori in fase di passaggio e costruzione del gioco. Resta ancora qualcosa da aggiustare soprattutto nella fase di non possesso palla e nel posizionamento difensivo ma importanti passi avanti sono stati fatti soprattutto di fronte ad una grande squadra come la Fiorentina.

Venendo alla partita sono le ospiti che ovviamente prendono subito le redini del gioco con l’Orobica che si muove bene sul campo. Primo pericolo per la porta bergamasca al 3’ quando Mauro di testa non inquadra lo specchio della porta su cross di Vigilucci. Al 9’ Bonetti tenta di scaldare le mani di Lonni ma l’estremo difensore para facilmente. Il vantaggio gigliato arriva un minuto dopo grazie a Mauro, lasciata colpevolmente da sola all’altezza del dischetto del rigore che ha il tempo di controllare il pallone e mettere in rete. Passano dieci minuti e la Fiorentina raddoppia: doppietta personale di Mauro che anche in questa occasione interviene di testa senza marcatura e devia la palla di quel tanto che serve per mettere fuori causa Lonni. Sotto di due retì comunque l’Orobica non demorde ed al 22’ accorcia le distanze: Foti recupera a centrocampo quindi serve Luana Merli in area che si inventa un pallonetto che finisce sulla traversa, la neoarrivata Muya è la più lesta ad intervenire spedendo il pallone alle spalle di Ohrstrom. Le ospiti cercano di spingere ulteriormente per rimpinguare il risultato che vede la differenza solo di un goal. Ci prova Guagni al 25’ ma il suo colpo di testa in anticipo finisce sulla parte superiore della traversa.
Rispondono le padrone di casa al 29’ con Luana Merli che di testa sugli sviluppi di una punizione non riesce a calibrare il colpo di testa che finisce facilmente tra le mani del portiere avversario. Dopo una facile parata di Lonni su tiro da fuori di Vigilucci, chiude il tempo Foti al 45’ con la medesima conclusione e anche qui Ohrstrom non ha problemi. Dunque primo tempo che termina 2 a 1 per la Fiorentina.

Nella ripresa le ospiti portano troppo presto a tre le marcature con De Vanna che al 53’ finalizza una bella azione viola trafiggendo Lonni dal limite dell’area. A questo punto con l’Orobica che pur combattendo cala un po’ fisicamente e dato comunque il divario tra le due compagini diventa difficile per le bergamasche fare qualcosa di più. Comunque bisogna attendere il 76’ per un’altra occasione delle ospiti quando Adami calcia alto da centro area questa volta con ben due marcature. All’83’ la Fiorentina chiude la partita con la neoentrata Lazaro che in diagonale all’altezza del dischetto del rigore sigla la quarta rete con destro in diagonale. Un minuto dopo però l’Orobica ha una grandissima occasione per ridurre ulteriormente le distanze ma Foti, lanciata a rete e sola davanti al portiere, si allunga il pallone e consente l’intervento anche fortunoso di Ohrstrom. Nel finale c’è spazio anche per una strepitosa Lonni che prima al 95’ dice di no a Thogersen deviando di piede sul palo e poi nei minuti di recupero para una conclusione ravvicinata di Guagni.

Dunque segnali positivi dalla prestazione delle ragazze bergamasche sia dal punto di vista fisico che da quello tecnico. Di solito alla ripresa dopo le festività la forma non è al massimo, ma l’Orobica ha dimostrato già di esserci con ottimi margini di miglioramento. Adesso si guarda al futuro dove si prospettano partite in cui le orobiche non possono e non devono più sbagliare, a cominciare dalla trasferta di sabato prossimo in quel di Tavagnacco, formazione che le precede di pochi punti.

OROBICA CALCIO BERGAMO: Lonni, Michela Milesi, Zanoli, Foti, Luana Merli (68’ Cortesi), Brasi, Cristina Merli (56’ Vavassori), Visani, Marolt, Hilaj (63’ Mandelli), Muya. A disp: Giorgia Milesi, Salvi, Campana, Magni, Pilato, Kalasic. All: Marini.

FIORENTINA: Ohrstrom, Guagni, Tortelli, Adami, Mauro (58’ Thogersen), Bonetti (77’ Lazaro), Vigilucci, Mascarello, De Vanna, Fusini (45’ Philitjens), Agard. A disp: Cordia, Arnth, Parisi, Ripamonti, Morreale, Tinti. All: Cincotta.

ARBITRO: Rinaldi di Bassano del Grappa.

MARCATRICI: 10’ e 20’ Mauro (FIO), 22’ Muya (ORO), 53’ De Vanna (FIO), 83’ Lazaro (FIO).

AMMONITA: Visani (ORO).

Photo Credit: Instagram Orobica Calcio Bergamo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here