Il Milan nel mese di giugno è dovuto ripartire nuovamente da zero a causa del nuovo cambio societario: dal cinese Yonghong Li al fondo d’investimento americano Elliott. La rivoluzione statunitense ha toccato anche la sezione femminile rossonera giunta al suo secondo anno di vita.

Per prima cosa si è cambiata figura tecnica, da Carolina Morace a Maurizio Ganz, poi l’inserimento di nuove giocatrici: il portiere Alessia Piazza, le difensori Stine Hovland e Francesca Vitale, le centrocampiste Lidija Kuliš, Dominika Čonč, Refiloe Jane e Claudia Mauri, le attaccanti Deborah Salvatori Rinaldi, Sara Tamborini, Pamela Begič e Berglind Björg Þorvaldsdóttir.

La stagione è da considerarsi al momento positiva, visto che i nuovi acquisti hanno sopperito alle partenze come quelle di Giugliano, Thaisa Moreno e Sabatino, al quale si sono aggiunte le conferme di Heroum, Tucceri Cimini, Fusetti e Carissimi, ma soprattutto il ruolo affidato a Valentina Giacinti come leader rossonero ha permesso alla bomber bergamasca di diventare il perno della squadra: basti pensare che nove delle trentacinque reti sono di sua fattura, e altre rossonere sono andate in rete, a dimostrazione che mister Ganz ha un reparto offensivo molto vario. Ciò ha giovato nei risultati, come le vittorie nei derby contro l’Inter e con la Roma, oppure il pareggio con la Juventus arrivato allo scadere.

All’appello manca lo scontro diretto con la Fiorentina da recuperare, ma il Milan può riprendersi il secondo posto, e lo dovrà farlo con quella personalità che l’ha contraddistinta in queste giornate, in modo da poter pensare allo scudetto il prossimo anno.

POSIZIONE IN CLASSIFICA
3a (con una partita in meno).

PUNTI ATTUALI
35 (19 in casa e 16 in trasferta).

RISULTATI
11 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte.

GOL FATTI
35 (21 in casa e 14 in trasferta).

GOL SUBITI
15 (11 in casa e 4 in trasferta).

MIGLIOR TOP SCORER
Valentina Giacinti (9 reti).

GIOCATRICI CON PIU’ PRESENZE
7 giocatrici (15).

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek (che è attualmente in corso), un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa. Oltre a questo ho come hobby leggere libri e i balli latinoamericani.