In un’intervista rilasciata a SportWeek insieme alle compagne Girelli e Salvai, anche Laura Giuliani si racconta. Ecco le parole del portiere della Juventus Women.

PORTIERE
«La passione era così grande che a un certo punto ho deciso di trovarmi una squadra. Mi hanno messa subito in porta perché tecnicamente non ero bravissima e non amavo correre, e dall’altra parte non avevo paura della palla. Mi hanno detto: “vai dove fai meno danni, il più lontano possibile dall’azione”. Poi effettivamente in porta ero bravina e ho continuato a starci».

MOTIVAZIONE
«I miei compagni continuavano a storcere un po’ il naso, sentivamo tanti avversari prima di entrare in campo che dicevano “loro hanno una femmina in porta, quindi oggi basta tirare e facciamo gol”, e a me questa cosa dava fastidio ma nello stesso tempo mi caricava un sacco. Da qui è nata la motivazione di dire: da grande voglio fare la calciatrice».

QUARTI MONDIALE E EURO 2022
«La vedo soprattutto come una grande soddisfazione: infatti ci siamo godute ogni momento e ci siamo divertite, giocando senza troppe pressioni, convinte dei nostri mezzi. È con questo spirito che affronteremo l’Europeo l’anno prossimo, portando in campo tutta la gioia e traducendo nel bel gioco le fatiche che stiamo facendo per arrivare fin lì».

Credit Photo: Giancarlo Dalla Riva

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here