Credit Photo: Marco Montrone

Partita più difficile del previsto quella che si è giocata oggi al Tre Fontane, fra la AS Roma, da questa sera prima in classifica, e il Como che veleggia al quartultimo posto di questa nuova serie A a 10 squadre.

Come da previsione, mister Spugna fa riposare molte delle titolari di Coppa e rilancia in attacco Serturini e Lazaro, in particolare modo in tanti si aspettano che la spagnola si possa sbloccare dal suo periodo a secco di goal e di poche prestazioni in attacco, situazione a cui non siamo abituati, anche a centrocampo c’è spazio per una preziosa Norma Cinotti, Glionna invece parte da titolare fin dai primi minuti dalla gara, mentre Lind sostituisce fra i pali Ceasar.

La partita parte con le Lupe molto propositive a portare con il predominio e un buon palleggio la propria spinta offensiva nella metà campo delle ospiti, ma purtroppo non riescono mai seriamente a impensierire la retroguardia del Como, che appena ne ha l’occasione prova sempre a ribaltare l’azione da difensiva a offensiva, ma senza creare mai particolari pericoli per la retroguardia delle giallorosse.

Nella ripresa, mister Spugna mette pesantemente mano alla squadra, cambiando gran parte del centrocampo e parte dell’attacco con Haavi al posto di Serturini e, soprattutto, Giacinti al posto di una Lazaro veramente spenta, e proprio questo cambio risulta più che mai vincente, visto che Glionna al 72′ pesca in area Giacinti che, come un condor, buca la porta e manda la AS Roma in vantaggio e in testa alla classifica di serie A, assieme alla Fiorentina, visto che l’Inter, prossimo avversario in campionato delle capitoline, viene fermata da uno storico pareggio del Sassuolo di mister Piovani in quel di Reggio Emilia.

A questo punto, sulle ali dell’entusiasmo, le Lupe prendono completamente la supremazia del campo e c’è tempo anche per un grande rientro, dopo 7 mesi di stop a centrocampo a sostituire Andressa entra Ciccotti per la felicità di tutto lo staff e del pubblico di fede giallorossa.

La gara si chiude così senza troppi altri patemi d’animo con le giallorosse che conquistano altri tre punti preziosissimi in classifica, vincendo la terza partita consecutiva con il punteggio di 1-0, frutto di una mentalità sicuramente più cinica e decisa. Ora 24 ore o anche meno per festeggiare il primato in Italia e poi subito al lavoro per la prossima sfida sarà la trasferta in Austria in casa del Sankt Pölten per la seconda giornata di Champions League del girone B. Match che si giocherà mercoledì 26 ottobre alle ore 18,45.

 

 

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.