Le giallorosse della Roma ospiteranno le biancocelesti della Lazio per questa ultima giornata di andata prima della lunga sosta che rivedrà riprendere il campionato addirittura il 16 gennaio 2022.

Sulla carta la partita sembra essere già segnata, se si pensa alla situazione di classifica con la Roma al terzo posto, con il suo bottino di 22 punti all’attivo, contrapposti ad una Lazio che naviga solitaria al penultimo posto in classifica con soli 3 punti fino a qui conquistati.

A fronte di questo, per i tanti romani non sarà mai una partita come le altre, in primis a sentirlo sono le stesse giocatrici, ci si gioca, infatti, la supremazia della capitale, si combatte per la maglia e per l’orgoglio, lo stesso che ha albergato nel cuore delle due formazioni che proprio domenica scorsa hanno vinto le loro partite, con la Lazio che ha trovato il primo successo stagionale, battendo 1-0 e condannando all’ultimo posto il Verona in uno scontro diretto per la salvezza, e le giallorosse di Spugna, che dopo una settimana difficilissima per via degli ormai arcinoti 2 focolai di Covid, sono andate a prevalere sul difficile campo della Sampdoria per 2-1, segnando a tempo ormai scaduto, e dedicando poi la vittoria alle assenti con l’augurio di tornare presto in campo.

Tatticamente e tecnicamente l’analisi, a poche ore da questo derby, non può che far pendere l’ago della bilancia tutto a favore delle romaniste, capaci di raddrizzare un inizio di campionato un po’ incerto, che le ha portate ad allontanarsi dai primi posti della classifica, frutto di poca continuità di concentrazione, che però lentamente sono tornate a scalare. In tutti i reparti le ragazze di Spugna sono nettamente più forti di una Lazio, che dopo aver vinto lo scorso anno il campionato in carrozza, ha avuto tantissimi problemi ad affrontare questa serie A, cambiando allenatore, e facendo anche dei ritocchi alla rosa, ma onestamente chiunque addetto ai lavori non potrebbe che sbilanciarsi a favore della Roma.

Una Roma che ha trovato poi via via un’unione di squadra per arrivare ad avere un gioco spumeggiante e sicuramente ha dimostrato che queste ragazze hanno tanta grinta da vendere. 

Senza soffermarsi tanto di più sui vari ed eventuali scontri diretti da un parte e dall’altra del campo, c’è da sottolineare solo che la Lazio galvanizzata dalla vittoria del decimo turno di andata e spinta dalle ali dell’entusiasmo può solo sperare di non fare segnare subito le rivali, a costo di parcheggiare il pullman davanti alla porta e difendere a catenaccio e con fisicità, nella speranza che, con il passare del tempo, le giallorosse si possano innervosire, se non troveranno la via del goal fin dal primo tempo. C’è da considerare, infatti, che tutta la pressione dei media locali e non, dei tifosi, e dei partecipanti alle varie iniziative che si stanno attuando, come quella di donare pasti caldi ai senzatetto, alla quale hanno presenziato Soffia e Bernauer, o la richiesta di prenotazione dei posti da parte dei tifosi o famigliari sponda Roma lanciata qualche giorno fa su Twitter e sul sito stesso della Roma per assistere a questo primo derby capitolino, tutto ciò ha fatto in modo che i posti al 3Fontana siano già stati tutti esauriti, mentre invece quelli a disposizione delle ospiti Laziali sono ancora prenotabili. 

Se la Roma, invece, come probabilmente succederà, andrà fin dai primi minuti in vantaggio (deve centrare la quinta vittoria consecutiva), le poche possibilità della Lazio di uscire con qualche punto da questo incontro sarebbero nulle o quasi.

Ma prima di tutto ci auguriamo che sia un derby all’insegna oltre che del tutto esaurito, anche del fair play in campo.

Credit Photo Andrea Cippitelli

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.