Credit Photo: Paolo Pizzini

La Roma parte bene espugnando il “Gobbato” di Pomigliano con un secco 0-2, che per la mole di gioco prodotto dalle Lupe poteva essere anche tranquillamente un secco 3 o 4 a 0, con le padrone di casa praticamente assenti dell’area di rigore a infastidire Lind preferita fra i pali, in questa prima giornata, a Ceasar, una delle eroine dei preliminari di Champions.

Praticamente la partita si conclude subito nel primo tempo, quando Giacinti, l’acquisto più importante del mercato romanista di questa estate, sfrutta un cross di Haug e mette dentro la palla di ginocchio. Nonostante il goal, la Roma non si scompone e, complice anche la doppia assenza in attacco delle due nuove brasiliane del Pomiglianocontinua a lavorare palloni e a recitare il solito monologo che vede l’inevitabile raddoppio arrivare da un’iniziativa di Andressa, che al 35’, prima ruba una palla sanguinolenta alla difesa delle campane e, poco dopo, la deposita in porta per lo 0 a 2.

Nella ripresa inesistente una reazione delle padrone di casa, mentre le giallorosse continuano a produrre gioco, al 62’ solo il palo nega la gioia a Giuliano, che da fuori tenta una grande giocata.

Nell’ultima parte della partita, Mister Spugna opera anche dei cambi, come Lazaro, Glionna, Greggi, giusto per mettere in freezer una partita che, comunque, non ha mai messo in discussione la differenza di valori sia tattici che tecnici visti in campo oggi.

Questo a dimostrazione che la società si è mossa molto bene sul mercato e ora, anche in vista degli impegni europei, ha allargato la rosa e ne ha alzato il livello.

Inoltre una notizia che non può fare che felici i tifosi della Roma, le ragazze anche quest’anno, sia nei due turni di Coppa che in questa prima di Campionato, sono sempre scese in campo con la fame e la voglia di fare bene, marchi di fabbrica del gruppo della passata stagione e sono sicuro che fino a quando ci sarà tale entusiasmo la Romapotrà giocarsi ogni gara a viso aperto, e lo vedremo proprio a settembre dopo la sosta per la Nazionale, quando al Tre Fontane di Roma arriverà un Milan ferito e arrabbiato, che vorrà con tutte le sue forze reagire ai tre schiaffi presi in casa dalla Fiorentina.

Pomigliano (4-3-3): Cetinja 6,5; Konat 5, Passeri 5, Rizza 4, Novellino 5; Fusini 5, Ferrario 4,5, Gallazzi 5 (dall’87’ Miotto s.v.); Corelli 5, Di Giammarino 5 (dall’85’ Rabot s.v.), Martinez 4,5 (dal 57’ Manca 5). All.: Romaniello 5

Roma (3-4-1-2): Lind 6; Wenninger 6, Linari 6, Minami 6; Serturini 6 (dal 64’ Glionna 6,5), Giugliano 6,5, Cinotti 6,5 (dal 75’ Greggi 6), Haavi 6,5; Andressa 7; Haug 6,5 (dal 64’ Lazaro 6,5), Giacinti 7 (dall’87’Landstrom s.v.). All.: Spugna 7

Marcatrici: 13’ Giacinti (R), 35’ Andressa (R)

Ammonite: Giugliano (R)

Arbitro: Scatena

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.