Photo Credit: Marco Montrone
La sconfitta del Como Women contro il Pomigliano è stata abbastanza difficile da digerire, soprattutto da parte del coach delle lariane Sebastian de la Fuente.
Il tecnico del Como ha commentato così la gara davanti a microfoni del club lombardo: “Penso che l’analisi della partita si possa fare fino al momento dell’espulsione. Fino a lì non avevamo giocato una buona partita, avevamo sbagliato qualcosa e in generale la gara l’avevamo preparata diversamente. Nel secondo tempo abbiamo dimostrato il nostro cuore e la nostra voglia di vincere, ma non è bastata. Da inizio campionato non ho mai parlato dell’arbitraggio, abbiamo subito degli errori su rigori e fuorigioco a sfavore, senza mai protestare. Oggi (sabato, ndr) però la partita è stata rovinata dagli errori arbitrali e quando è così la gara delle ragazze è difficile da analizzare e passa in secondo piano. Nell’azione dell’espulsione, Martinez parte almeno un paio di metri in fuorigioco. Poi quando la gara si mette così si fa fatica, in dieci contro undici in uno scontro diretto. Un errore così determina la partita. Come abbiamo sempre fatto anche quando le cose andavano bene, ripartiamo da zero ogni lunedì di ogni settimana. Ripeto, qualche errore lo abbiamo fatto anche noi perché avevamo preparato la partita in modo diverso, però faccio fatica a parlare della partita di oggi perché è stata condizionata da quell’errore arbitrale“.
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.