Presso il Circolo del Tennis al Foro Italico di Roma, si è tenuto l’evento di presentazione dei nuovi calendari per la serie A e B femminile. Presenti all’incontro le massime cariche dello sport: il presidente del CONI Giovanni Malagò, il presidente della FIGC Carlo Tavecchio con i suoi vice Cosimo Sibilia, presidente della LND e Sandro Morgana. Tutto in grande stile, diretto da Federica Lodi di Sky Sport con ospiti eccezionali il CT della nazionale Milena Bertolini e Sara Gama, in veste sia di capitano delle azzurre che di consigliere federale.

Durante l’incontro è stato svelato il nome del Title Sponsor della nuova serie A: la ditta dolciaria lombarda I DOLCI SAPORI. Un evento nell’evento insomma, dato che mai prima d’ora una società aveva deciso di sponsorizzare il calcio femminile, a dimostrazione che l’attenzione nei confronti del movimento sta rapidamente crescendo.

Per il Mozzanica erano presenti al Foro Italico la presidente Ilaria e il team manager Claudio Salviti, che hanno così potuto apprendere in diretta della composizione dei calendari. La squadra bergamasca comincerà col botto: esordio al Comunale di via Aldo Moro con la Juventus, la squadra che ha tanto fatto parlare di sé in questi mesi per il suo ingresso nel femminile dalla porta principale. Guidate dall’ex bomber azzurro Rita Guarino, la formazione bianconera si candida come una delle favorite al titolo. Dopodiché per Stracchi e compagne ci saranno due trasferte consecutive di quelle che mettono i brividi: Tavagnacco e Res Roma, la prima è forse una delle compagini che meglio ha operato sul mercato, mentre la seconda è la principale bestia nera delle bergamasche per quanto riguarda le gare fuori dalle mura amiche. Per assistere al derby col Brescia bisognerà invece attendere l’inverno e più precisamente il 30 dicembre. Ci attende un campionato molto duro, ma anche molto stimolante e speriamo che sia davvero un’annata da “I Dolci Sapori!”

Credit Photo: http://www.asdmozzanica.eu/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here