Tra il 24 ed il 25 novembre si giocherà l’ottava giornata del campionato di Serie A, giornata in cui spicca il big match tra Fiorentina Women’s e Juventus Women. Le bianconere hanno approfittato del momentaneo stop delle rossonere per riavvicinarsi alla vetta della classifica, ora lontana solo 1 punto. La Fiorentina è subito dietro, salda al terzo posto con 15 punti, e reduce da una vittoria tennistica contro l’Hellas Verona per 6 a 2. Le due squadre si sfideranno provando ad ottenere i 3 punti, un pareggio lascerebbe invece invariata la classifica, e se arrivasse un nuovo stop delle rossonere entrambe potrebbero finire in prima posizione.

Il Milan è impegnato sul campo dell’Orobica Bergamo, dove cercherà sicuramente di ottenere i 3 punti dopo il pareggio contro il Florentia nell’ultimo turno. Sarà fondamentale per le ragazze di coach Morace vincere questo incontro per conservare il primo posto in classifica, dato che le inseguitrici distano solo 2 punti (1 nel caso della Juventus Women).

Il Florentia, dopo il pareggio ottenuto in extremis contro le rossonere, affronta la Pink Bari, a sua volta reduce da una pesante sconfitta contro le bianconere, 5 a 0 senza storia. Le due squadre distano 8 punti in classifica, con la Pink Bari che condivide l’ultimo posto a pari punti con l’Orobica Bergamo.

Il Sassuolo, una delle sorprese della prima parte di stagione, sfida l’Hellas Verona Women. Le neroverdi sono intenzionate a riscattare il pareggio contro il Tavagnacco nell’ultima giornata, che ha fatto perdere loro punti preziosi rispetto al gruppo di testa. La squadra è ora al quarto posto con 12 punti, con Florentia e Roma che si avvicinano.

Il Tavagnacco incontrerà il Chievo Verona, che proverà a riscattare in qualche modo la pesantissima sconfitta incassata con la Roma nell’ultima giornata (7 a 1). La Roma invece questa settimana affronta l’Atalanta Mozzanica, reduce dalla vittoria nel derby bergamasco contro l’Orobica Bergamo.

Avatar
Nasce a Fiorenzuola d’Arda il 1 marzo del 1995. Appassionata del mondo Juve dalla nascita, solo recentemente si è avvicinata all’universo del calcio femminile ma ne è rimasta folgorata. Crede fermamente che sia una realtà ancora poco conosciuta in Italia, ma in rapidissima espansione, ed è entusiasta di far parte del progetto che sta permettendo questa crescita. È laureata in Storia ed è ora impegnata in una magistrale in Scienze Storiche.