Con il campionato che avrà inizio tra meno di un mese, si inizia a fantasticare sulle ambizioni della propria squadra complice un calciomercato ricco di colpi di scena. I reparti offensivi come sempre saranno sotto la lente d’ingrandimento dei supporter pronti a ritornare allo stadio e ad esultare per le reti delle proprie beniamine. Con Top Coppie Bomber vogliamo analizzare le giocatrici più rappresentative dell’attacco di ogni squadra. Oggi si continua con la Roma. 

L’attacco giallorosso ha subito diverse defezioni importanti che negli anni hanno portato tanto alla formazione di Betty Bavagnoli. Gli addii di Lindsey Thomas ed Agnese Bonfantini si faranno sicuramente sentire, ma la governance capitolina si è già messa all’opera per farle dimenticare nel migliore dei modi. E per fare ciò non è necessario solamente il mercato: il piano del club è quello di valorizzare i numerosi talenti del roster, tra cui la già presente Annamaria Serturini e la nuova arrivata Benedetta Glionna. Come compagne di reparto hanno delle pietre miliari come Andressa Paloma Lazaro. Malgrado l’enorme talento di quest’ultime, Serturini Glionna rappresentano il futuro non solo dell’attacco romanista, ma anche di quello azzurro. Entrambe hanno già dimostrato tanto nel nostro campionato, manca solamente la consacrazione definitiva.  

L’ex Brescia nell’ultima stagione ha fatto il salto di qualità che si preannunciava da anni. Seppur con qualche anno di ritardo, la classe 98 si è caricata la squadra sulle spalle trascinandola fuori da un periodo negativo fino alla vittoria della Coppa Italia. Affinché non sia un caso isolato, la compagine ha bisogno di far responsabilizzare la giocatrice. La crescita dal piano mentale passa soprattutto da ciò e l’interprete ha tutte le caratteristiche per farlo. 

Se Annamaria Serturini ha già avuto la sua occasione sfruttata in una grande squadra, Benedetta Glionna deve ancora riceverla. Dopo una grande prima stagione alle Juventus, una serie di problemi fisici ha precluso il suo futuro in bianconero. I prestiti di Hellas Verona ed Empoli hanno rappresentato delle buone occasioni giocate bene, ma il vero passo in avanti deve essere ancora compiuto. Roma sembra l’ambiente giusto per far crescere un diamante grezzo come l’esterno e mister Spugna sa bene quali fili far tirare.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here