Ottima gara del Milan che cala il tris sul campo toscano dell’Empoli, consolidando il suo terzo posto in classifica e mostrando a tutti di essere ancora una squadra che ha voglia di vincere ma ancora più di convincere. Le rossonere scendono in campo inaugurando il nuovo kit da gara, ovvero sono le prime ad usare la terza maglia da gara ufficiale del Milan, dalla grafica graffiante e dal materiale ultraleggero, per giocatrici che vanno di fretta, come capitan Bergamaschi che apre subito a pochi minuti dall’inizio della partita le marcature con un splendido goal siglato al 4’.

L’Empoli è in imbarazzo e accusa il colpo, nonostante il tanto pubblico presente che, con megafoni, tamburi, sciarpe e bandiere, le sostiene a gran voce, ma sul campo sono a passare ancora le rossonere al minuto 17’ con una Thomas che sta vivendo una seconda giovinezza, in particolare da quando è partita Giacinti. Il primo tempo finisce con il risultato di 2-0, con il Milan che mette in mostra tutta la maturità del gruppo e amministra molto bene la partita, cercando di anche di metterla in ghiaccio con il terzo goal, cercata molto anche Piemonte in attacco, ma la bomber non riesce a fare realmente male alla difesa toscana.

Nella ripresa chi invece è seriamente ispirato a mettersi in luce è ancora Thomas, che sigla un definitivo 3-0 per le ospiti, dopo dieci minuti esatti del secondo tempo.

Da qui in poi non c’è più partita, le rossonere amministrano senza troppi problemi la gara, che era poi stata ampiamente chiusa nel primo tempo. 

Per le padrone di casa dell’Empoli sicuramente un match da dimenticare contrapposto ad un’altra prestazione da incorniciare da parte delle ragazze di Mister Ganz, che compiono il proprio compito senza sbagliare nulla e senza sbavature. 

Segno che il Milan con il ritorno dopo la sosta di campionato, per dare spazio agli impegni azzurri, proverà fino all’ultimo a cercare di mettere pressione alla Roma, per il secondo posto, e ma soprattutto cercherà di consolidare il terzo posto, visto che il Sassuolo è tornato a vincere e farsi sotto.

Credito Photo: Fabrizio Campagnoli

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.