Il campionato di Serie B sta vivendo forse come uno dei più imprevedibili di sempre, ma allo stesso tempo lo è anche per la classifica della marcatrici.

Raffaella Barbieri è al comando con nove gol, di cui uno su rigore, e grazie al suo apporto ha trascinato in seconda posizione, e ai quarti di finale di Coppa Italia, il San Marino Academy: per la torinese classe ’95 si tratta di una seconda rinascita, visto che nel 2012 s’infortunò gravemente al ginocchio durante un torneo con la Primavera dell’Alessandria a Barcellona e poi nel 2017 rescisse il contratto con il Luserna in Serie A. Si è rilanciata di nuovo, e la maglia sanmarinese le ha ridato nuova linfa: ci auguriamo di vederla in palcoscenici importanti. Chissà, magari proprio col San Marino.

La seconda piazza se la prende Alessia Rognoni della Riozzese con ben sette gol messi in saccoccia: anche per la ventiduenne ex Inter si tratta di una vera occasione, visto che lei è entrata in campo soltanto al terzo turno, e lei non si è quasi mai fermata a segnare. Vedremo come proseguirà la sua stagione, ma se starà ancora su questi livelli, di certo la società nerazzurra ci penserà due volte a mandarla da un’altra parte in prestito.

Il terzo posto è in coabitazione: infatti ci sono con sei gol Martina Gelmetti e Despoina Chatzinikolaou del Napoli. La giocatrice veronese sta mettendo in mostra tutta la sua esperienza da bomber mostrata in questi anni sia in Italia (Verona e Mozzecane) che in Svizzera (Lugano 1976 e Neunkirch), mentre per l’attaccante greca c’è stato l’interessamento di molte big europee, ma alla fine ha scelto di andare all’ombra del Vesuvio. Le dodici reti messe insieme da questo duo sta portando la squadra di Marino verso quel sogno chiamato Serie A: da gennaio sapremo se Gelmetti e Chatzinikolaou continueranno a incrementare il loro bottino, ma soprattutto se il Napoli volerà nella massima serie.

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek (che è attualmente in corso), un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa. Oltre a questo ho come hobby leggere libri e i balli latinoamericani.