Photo Credit: Cesena FC Femminile

Un Cesena poco preciso consegna i tre punti alla Ternana che con la vittoria di oggi raggiunge il Cavalluccio a sedici punti in classifica.

Fin dai primi minuti le umbre hanno imbrigliato la squadra bianconera non concedendo spazi e bloccando la salita degli esterni. Con pressing e buone trame di gioco ha sin da subito insediato la retroguardia bianconera trovando il vantaggio al 10′: punizione da un paio di metri dopo la linea di centrocampo, sul pallone va Fusar Poli; la sfera arriva sulla testa di Pacioni che mette dentro l’area per Spyridonidou, la quale è libera di colpire e superare Frigotto.

Dopo la rete subita il Cesena prova a farsi vedere in avanti con Porcarelli in due azioni fotocopia al 19′ e al 31′: la numero 14 fa tutto da sola e arriva al limite dell’area e di destro calcia verso la porta, ma entrambe le occasioni finiscono di poco sopra la traversa. 

Nonostante le difficoltà in costruzione, il Cesena agguanta con caparbietà il pareggio al 40′: Distefano entra in area di rigore e con il suo caratteristico movimento tira a giro verso la porta, segnando la sua quarta rete in campionato. Tre minuti più tardi c’è un’altra conclusione bianconera: Zanni mette giù bene palla e serve Porcarelli che calcia dalla distanza, Ghioc si distende e allontana.

Sul finale del primo tempo l’arbitro assegna un calcio di punizione dal limite dell’area alla Ternana per un presunto fallo di mano di Porcarelli (l’attaccante bianconera colpisce in realtà il pallone con la testa). Sul pallone si presenta Di Criscio che di destro trova la traiettoria perfetta per riportare in vantaggio la sua squadra.

Nella ripresa le ragazze bianconere entrano in campo più decise e riescono ad arrivare con più frequenza sul fondo: al 60′ Casadei crossa per Costi che tocca di testa ma la palla finisce fuori. Al 64′ Distefano riconquista la sfera, entra in area e mette un cross per Costi che ci arriva d’esterno ma sono brave Vigliucci e Ghioc a chiudere. 

La partita si vivacizza e ci sono diverse potenziali occasioni da entrambe le parti: al 72’ bella occasione per Tarantino, che arriva smarcata in area ma viene incantata da Frigotto, che para sicura. Tre minuti più tardi è ancora il Cesena con Distefano che corre sulla fascia, serve Costi in area che colpisce ma Di Criscio si immola mettendosi sulla traiettoria e deviando la sfera in calcio d’angolo.

Al minuto 81 l’episodio che può cambiare la storia della partita per le bianconere: Galli ci crede e rincorre un pallone vagante in area, Ghioc esce per difendere la sfera ma lo fa con troppa veemenza e l’arbitro fischia il rigore. Dagli 11 metri si presenta Costi che di sinistro prova a superare l’estremo difensore: Ghioc si fa trovare pronta e para senza troppi problemi il tiro della numero 10. 

Prima della fine c’è il tempo per il terzo gol ospite: punizione di Di Criscio che serve Labate in posizione laterale, la numero 17 con un controllo supera Gidoni e di sinistro calcia sotto al sette.

Sconfitta che non cancella quanto di buono fatto fino ad ora, sarà importante analizzare gli aspetti che non hanno funzionato e ripartire al meglio già da domani per essere pronte per il derby di domenica prossima contro il San Marino.

TABELLINO

Cesena: Frigotto; Casadei (77’ Cuciniello), Costa, Pastore, Nano (46’ Carlini); Iriguchi (77’ Gidoni), Ploner (62’ Galli), Zanni; Distefano, Costi, Porcarelli
A disp: Serafino; Manara, Amaduzzi; Salimbeni, Bradau
All: Ardito

Ternana: Ghioc; Pacioni, Di Criscio, Massimino, Lombardo (73’ Capitanelli), Torres Pallarès 85’ Aldini), Labate, Vigliucci, Fusar Poli; Salvatori Rinaldi (85’ Imprezzabile), Spyridonidou (59’ Tarantino)
A disp: De Bona; Maffei, Aldini, Paparella
All: Melillo

Arbitro: Sig. Kristian Bellò di Castelfranco Veneto
Assistenti: Sig. Flavius Costel Condrut e Andrea Forzan di Castelfranco Veneto

Reti: 10′ Spyridonidou [T], 40′ Distefano [C], 45′ Di Criscio [T], 95′ Labate [T]

Ammonizioni: 45’ Porcarelli, 63’ Tarantino, 66’ Labate

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here