Ci siamo. L’attesa è quasi finita. Domani parte il campionato di Serie B femminile e, tra 22 giornate, sapremo chi avrà la gloria di abbracciare la massima serie e chi invece andrà nel’inferno (sportivamente parlando) della Serie C: ricordiamo infatti che, oltre alle due ultime classificate, retrocederanno  anche le due perdenti ai playoff contro le perdenti dei playoff promozione della terza serie nazionale femminile. La prima giornata si apre con scontri tra chi vuole la promozione in A e chi vuole centrare la salvezza diretta.

Il Chievo Fortitudo Women, unione frutto della collaborazione tra Chievo Verona e Fortitudo Mozzecane, sfiderà in casa il debuttante Perugia, squadra che è stata ripescata al posto del Milan Ladies.

La Roma Calcio Femminile, anch’essa favorita per la scalata alla A, se la vedrà nella tana della vincitrice del girone B di Serie C 18/19 Riozzese, che approda in B grazie al meccanismo del ripescaggio.

Il Ravenna Women, che lo scorso anno ha chiuso al terzo posto, vuole partire col piede giusto, andando in trasferta contro la neopromossa Novese, che ha raggiunto la serie cadetta grazie al secondo tentativo ottenuto agli spareggi promozione a discapito del Genoa Women.

Alla candidatura per cercare un posto in Serie A c’è anche il Napoli, che lo scorso anno ha vinto il girone D e ha conquistato la B battendo ai playoff la Novese, che garà il suo esordio in trasferta contro un Cesena che vuole restare in cadetteria.

A chiudere il turno domenicale avremo il neopromosso San Marino Academy che riceverà in casa la Lazio Women che vorrà impensierire le formazioni più attrezzate per salire di livello, mentre ci sarà subito un incontro-permanenza, con il  ripescato Permac Vittorio Veneto, avrà nel suo arciere d’attacco Patrizia Caccamo, che affronterà, nel suo fortino rossoblù, la Lady Granta Cittadella.

Ci auguriamo che tutti gli incontri siano davvero incerti dal primo al novantesimo: e allora buona Serie B a tutti. Che il divertimento abbia inizio.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.