Il Cortefranca centra la sua prima vittoria in Serie B, imponendosi sul campo del Palermo per 2-0.

La gara si accende al 19′ con una gol annullato al Palermo per un fallo di mano in area franciacortina. Al 27mo minuto di gioco Cortefranca vicino al vantaggio: Velati approfitta di un malinteso tra Pipitone e un difensore palermitano e tenta un pallonetto, ma la numero uno rosanero torna in tempo sui suoi passi e respinge quasi sulla linea. Sessanta secondi dopo ci prova Martani, Pipitone respinge.
Al primo minuti di recupero Guya Vasassori riceve una palla filtrante, e da posizione defilata riesce comunque a piazzare la palla nell’angolino sinistro della porta di Pipitone, e stavolta non riesce a smanacciarla, dando così alle rossoblù di Nicoletta Mazza il gol del vantaggio.

Il raddoppio giunge al 56′ quando, su calcio d’angolo, Pipitone manda via la palla malamente che finisce sulla linea, ma Roberta Picchi è lesta a buttare la sfera per il definitivo raddoppio franciacortino.

Con questo risultato le franciacortine balzano al comando della classifica della cadetteria con quattro punti insieme a Brescia, Ravenna e Chievo Verona.
Tra sei giorni il Cortefranca andrà ancora in trasferta, e stavolta andrà in casa della Pink Bari che, a questo giro, è rimasta ferma a causa degli impegni delle nazionali.

PALERMO (4-1-2-3): Pipitone; Intravaia (87′ Licari), Zito, Collovà, Sofia Viscuso (45′ Fricano); Cancilla; Lazzara, Ilenia Viscuso; Dragotto, Cusmà (63′ Noemi Viscuso), Ciccarelli (90′ Impellitteri). A disp: Sorce, Cammarata, Talluto, Minciullo, Figuccia. All: Licciardi.
CORTEFRANCA (4-3-1-2): Limardi; Vavassori, Brevi, Lacchini, Redolfi; Valesi (87′ Sandrini), Kiem, Freddi (75′ Sardi De Letto); Velati (61′ Assoni); Martani (45′ Picchi), Asperti. A disp: Giudici, Zanetti, Valtulini, Belotti, Gervasi. All: Mazza.
MARCATRICI: 45’+1′ Vavassori (COR), 56′ Picchi (COR).
AMMONITA: Martani (COR).

Photo Credit: ASD Cortefranca Calcio

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.