Il Tavagnacco ottiene il sesto successo di fila lontano dal Friuli. La numero 14 chiude la pratica già nel primo tempo, nel finale accorcia Martino.

Sesto successo di fila in trasferta. Il Tavagnacco non fallisce l’esame di maturità e mette la freccia sorpassando in classifica in un colpo solo Lazio e Ravenna. Le ragazze friulane hanno il merito di mettere subito la gara sui binari giusti. Chiara Orlando sceglie la carta Abouziane per dare ulteriore qualità in fase di possesso e la mossa funziona. Poco prima del quarto d’ora le gialloblù trovano il vantaggio. Toomey allarga sulla destra proprio per Zineb che crossa in mezzo, la difesa lombarda respinge male e si avventa sul pallone Maria Zuliani che con uno stacco di testa anticipa l’uscita del portiere Gilardi: 0-1.

E’ timida la reazione del Brescia, limitata anche dall’ottima copertura della retroguardia di Chiara Orlando, che vede Pozzecco fare l’esordio stagionale da titolare. Tuttino in mezzo al campo blocca in scivolata un paio di incursioni delle rondinelle e al 39’ va vicina alla rete. Il suo destro da fuori area termina sulla traversa, sfortunate le gialloblù nella circostanza. Un paio di minuti dopo Luana Merli, servita in profondità calcia con il destro e costringe Beretta a sporcare i guanti. E’ l’unico pericolo concreto corso dal Tavagnacco nella prima frazione di gioco. Le friulane al 44’ si conquistano un corner; Ferin riesce a stoppare e calciare di punta, ma Gilardi interviene d’istinto e salva la porta lombarda. E’ un salvataggio solo momentaneo dato che sullo svilupparsi dell’azione, Devoto crossa in mezzo per Veritti che spizzica di testa cogliendo il palo. Sulla respinta del montante, è fin troppo facile per Maria Zuliani appoggiare il rete il gol dello 0-2 e della doppietta personale.

All’intervallo Chiara Orlando inserisce Martinelli per Pozzecco e Milan per Devoto. Nel secondo tempo il Brescia rientra in campo con un altro piglio e fa valere la maggiore fisicità sulle palle inattive. Al 48’ Brevi svetta di testa, ma Beretta, con l’aiuto del palo, allontana la minaccia. Caneo fa tirare il fiato alla protagonista dell’incontro Maria Zuliani che esce al 53′. Un altro legno impedisce al Tavagnacco di chiudere definitivamente la gara al 62’, questa volta è Caneo a coglierlo con un gran tiro da fuori a portiere avversario battuto. Al minuto 71 tenta di riaprirla il Brescia con una triangolazione al limite dell’area che libera Luana Merli, ma Beretta anticipa l’attaccante avversaria con una grande uscita. Entrano Gianesin e Liuzzi al posto di Grosso e Abouziane e proprio i due ingressi confezionano l’azione con cui il Tavagnacco sfiora il tris; il sinistro della numero 10 è alto.

Un’altra occasione capita sui piedi di Gianesin involata a tu per tu col portiere in contropiede, ma il suo tentativo di dribblare Gilardi non va a buon fine. La sbavatura arriva solo nel finale a risultato già acquisito con Martino che impedisce a Beretta di tenere la porta inviolata siglando col mancino la rete dell’1-2. Un gol che accorcia le distanze, ma che non impedisce al Tavagnacco di timbrare la sesta vittoria consecutiva in trasferta.

BRESCIA
Gilardi, Brevi, Locatelli (56’ Pasquali), Galbiati, Magri, Ghisi, Brayda (56’ Barcella), Merli L, Viscardi, Colombo (56’ Martino), Merli C. (75’ Ronca).  Allenatore: Bragantini.
A disposizione: Cogoli, Verzeletti, Massussi, Previtali, Parsani.

TAVAGNACCO
Beretta, Toomey, Pozzecco (46’ Martinelli), Veritti, Donda, Grosso (75’ Liuzzi), Tuttino, Zuliani (53’ Caneo), Devoto (46’ Milan), Ferin, Abouziane (67’ Gianesin). Allenatrice: Orlando.
A disposizione: Fontana, Dieude, Di Blas, Kongouli.

Marcatori: 14’ e 44’ Zuliani, 93’ Martino
Note: Arbitro Drigo (sezione di Portogruaro), Ammonita: Pozzecco, Recupero 1’ e 3’.

Credit Photo: Upc Tavagnacco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here