La Serie B 2021/22 entra nel suoi ultimi capitoli archiviando la ventesima giornata, e sono arrivate altre indicazioni dopo questa domenica.

Nelle prime tre posizioni rimane tutto invariato. Il Brescia s’impone di misura sul Tavagnacco grazie al ritorno al gol di Luana Merli, con le bresciane che tengono la testa della cadetteria con sei punti di distacco sul Como che ha avuto nettamente la meglio sul Ravenna, confermando il fatto che le lariane si sono quasi riprese, e vogliono riprendersi il primato. Sul podio c’è ancora il Cortefranca che ha avuto la meglio su una Pro Sesto che, per qualche minuto, aveva assaporato l’impresa, ma alla fine le cortefranchesi hanno avuto la forza di riprendere le redini della gara e riportarla sui binari giusti.
Parlando delle friulane e delle ravennati queste sconfitte sono molto pesanti, dato che ora la situazione in classifica è diventata molto pericolosa. E se non ci sono svolte all’orizzonte, per loro potrebbe essere un finale di stagione molto sofferto.

Ai piedi del podio c’è la Pink Bari che batte la Roma Calcio Femminile con una marcatura di Penelope Riboldi, che riprende a parlare con il gol dopo tanto tempo, rilanciando le ambizioni di alta classifica delle baresi, anche se l’obiettivo Serie A è diventato quasi un miraggio. Sulla sponda giallorossa questo ko rischia di compromettere il cammino per la salvezza, così come quello del Palermo che viene battuto da un Cittadella che riesce a spezzare l’incantesimo a cui le padovane sono state sottoposte, e ora possono tornare a respirare.

La Torres, invece, potrebbe aver messo a segno il colpo che metterebbe un altro tassello per la sua permanenza in Serie B, dato che le sassaresi hanno sconfitto un Cesena che ormai non ha quasi più nulla da chiedere a questo campionato, se non quello di continuare a restare nelle zone nobili della B.

Concludiamo col pari tra San Marino Academy e Chievo Verona Women, e forse questo punto vale più per le clivensi che per le sanmarinesi che, con questo terzo 1-1 di fila, potrebbe rappresentare in questo pareggio la stagione che stanno disputando, ovvero quello di essere discontinue. Peccato, perché questo gruppo era di sicuro da promozione. Non si può dire nulla delle veronesi, le quali riescono ad acciuffare il pari quando nessuno ci credeva, forse solamente loro. E il Chievo, insieme a Cortefranca, può considerarsi come la rivelazione di questa Serie B.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.