I 3 goal subiti in esterna dalle sammarinesi pesano come un macigno anche in termini di graduatoria e di punteggio (al momento in discesa e all’undicesimo posto con 5 punti), dopo il penultimo match finito in parità col Brescia e le precedenti sconfitte; è un risultato che non va giù nemmeno alla guida delle biancoazzurre Giulia Domenichetti, che si aspettava una gara diversa soprattutto dopo le ultime prestazioni che non hanno permesso alla squadra di iniziare la nuova stagione con il piede giusto. Le sue parole post gara: “Credo che l’approccio sia fondamentale, l’avevamo anche ripetuto ed evidenziato in settimana, ma alla fine è stato terrificante ed ha condizionato sicuramente il resto della gara. Molto Cittadella, quindi una bella squadra, però potevamo sicuramente fare meglio“.

A proposito della prova dopo il triplice cambio e l’arrivo della rete di Barbieri, dice: “Reagiamo a folate ed un po’ troppo a singhiozzo; siamo poco continue e queste sono cose che dobbiamo assolutamente migliorare. Gli errori individuali, gli errori tecnici sono cose che danno sicurezza e dobbiamo sbagliare molto molto meno. C’è stata una buona reazione, un buon atteggiamento, nel senso che non ci siamo “smontate” totalmente: abbiamo retto e cercato di giocarla fino alla fine, seppur con degli errori e con dei limiti, e da questo dobbiamo ripartire“.

Nata a Cagliari, del '97. Perito industriale capotecnico, insegnante tecnico pratica di chimica con il calcio e la pallavolo nel cuore fin da quando ero bambina. Difficilmente mi perdo una partita (di genere maschile o femminile che sia): con le ragazze della nazionale femminile ho imparato ad apprezzare ancora di più questo sport. Quella per la musica è un'altra mia forte passione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here