Photo Credit: Bruno Fontanarosa

Dopo l’ultima incredibile vittoria contro il Trento femminile, il primo successo casalingo della stagione rossoblù, il Genoa Women non è riuscito ad allungare la serie positiva contro il Napoli. La sfida del Giuseppe Piccolo di Cercola ha infatti visto le partenopee battere 4-0 le liguri al termine di 90 minuti di grande intensità. Dopo aver arginato con coraggio le spinte delle padroni di casa per l’intera durata del primo tempo, le genoane si sono infine arrese ad Adriana Gomes. L’attaccante azzurra, autrice di un rigore non impeccabile, ha infatti superato Matilde Macera, capace di intuire la direzione e schiaffeggiare il pallone senza però  riuscire a respingerlo.

Nel corso della ripresa, la formazione campana acquista maggiore consapevolezza,  raddoppiando con l’incornata vincente di De Sanctis, prima, e calando successivamente il tris con la girata di una scatenata Gomes. Il sigillo definitivo è infine arrivato dal sinistro preciso e delicato di Giulia Ferrandi in zona Cesarini. Per quanto possa far male la sconfitta subita contro le azzurre, questo Genoa dev’essere fiero di quanto dimostrato in campo, avendo affrontato a viso aperto un’avversaria tanto esperta che sta lottando con tutte le sue forze per ritornare in Serie A.

Certo, c’è ancora tanto da imparare per accorciare sempre più il gap con le prime del girone, tuttavia queste ragazze possono dire di essere sulla strada giusta. La delusione, piuttosto, dovrà trasformarsi in desiderio di rivincita, spingendo le grifonesse di mister Oneto a lavorare in settimana sugli aspetti che hanno funzionato meno e preparando al meglio la prossima sfida casalinga contro il Cesena Femminile.

Anacaprese atipico, ho lasciato l’isola alla volta di Udine per seguire i corsi di laurea triennale in Mediazione Culturale. Durante gli anni in Friuli ho avuto modo di conoscere ed amare la cultura slovena inizando a seguire la Prva Liga. Iscritto attualmente al primo anno di Informazione ed Editoria presso l'Università di Genova, coltivo la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Essendo stato, in passato, responsabile della rubrica sportiva presso LiguriaToday, ho avuto la fortuna di assistere dal vivo e raccontare gli incontri di alcune squadre della provincia di Genova. Nutro un forte interesse anche per gli eSports ed ho avuto modo di seguirne i match più importanti, intervistando alcuni dei suoi principali protagonisti.