Photo Credit: Bruno Fontanarosa

Nei momenti più complicati, ogni squadra ha bisogno di una giocata che possa mostrare la luce in fondo al tunnel. In questo caso, come in tante altre partite, è arrivata da una delle giocatrici che rappresenta appieno l’anima della squadra, un’attaccante versatile, tecnico e tenace che dimostra sempre, in campo e fuori, il suo attaccamento a questi colori: Giulia Tortarolo. Nel finale della combattutissima partita di domenica 18 dicembre contro la Ternana, attualmente seconda in classifica, la classe ’95 rossoblu ha infatti segnato il goal del pareggio con un preciso colpo di testa che non ha lasciato scampo all’estremo difensore avversario.

Nulla da fare, dunque, per le umbre che, dopo essere riuscite a spezzare l’equilibrio e la puntuale difesa genoana con Anastasia Spyridonidou al sessantacinquesimo, speravano di espugnare il Gambino nel tentativo di agguantare la Lazio capolista. Discorso diverso per le padrone di casa, meritevoli di aver disputato un match intenso, ordinato e coraggioso in tutti i reparti, distinguendosi, come già accaduto in altre situazioni, per un’importante solidità difensiva. Il punto strappato alle avversarie davanti al proprio pubblico, chiudendo l’anno con un risultato positivo ha posto, in primis, ottime basi per la seconda metà di stagione.

Parlando invece di classifica, il pareggio di domenica ha permesso alle grifonesse di raggiungere il Trento Women al terzultimo posto, a -1 dalla Sassari Torres e dall’agognata salvezza. Certo è che la strada è ancora lunga e, a partire da gennaio, le ragazze di mister Oneto dovranno ingranare sin da subito la marcia giusta per centrare l’obbiettivo stagionale e continuare a scrivere la storia di questo club. Nonostante ciò, però, sarà importante celebrare degnamente questo risultato, nella speranza che si tratti per davvero del punto di svolta in una stagione che riserva ancora sorprese e tanto spettacolo.

Anacaprese atipico, ho lasciato l’isola alla volta di Udine per seguire i corsi di laurea triennale in Mediazione Culturale. Durante gli anni in Friuli ho avuto modo di conoscere ed amare la cultura slovena inizando a seguire la Prva Liga. Iscritto attualmente al primo anno di Informazione ed Editoria presso l'Università di Genova, coltivo la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Essendo stato, in passato, responsabile della rubrica sportiva presso LiguriaToday, ho avuto la fortuna di assistere dal vivo e raccontare gli incontri di alcune squadre della provincia di Genova. Nutro un forte interesse anche per gli eSports ed ho avuto modo di seguirne i match più importanti, intervistando alcuni dei suoi principali protagonisti.