La dodicesima giornata di Serie B è andata in archivio, quindi è tempo di vedere il pagellone di questo turno.

PROMOSSI

Lazio
Sapevamo che questa squadra doveva lottare per salire in A, e che per centrare l’obiettivo ci sarebbero stati momenti difficili. Ebbene possiamo dire che questa “piccola crisi” sembra superata, centrando contro il Vicenza una vittoria convincente.

Tavagnacco
Le friulane hanno trovato contro il Como un successo clamoroso e meritato, perché quando tutto sembrava pronto per il pareggio, i tre punti sono arrivati sul filo della sirena. Contendenti alla promozione tremate, le gialloblù son tornate.

Cittadella
Questo Cittadella sembra non aver subito il colpo della pausa forzata, e la conferma l’abbiamo avuta contro il Ravenna, perché non solo ha saputo reagire al doppio svantaggio, ma ha anche vinto la partita.

Perugia
Finalmente il Perugia ha portato a casa il suo primo punto conquistato sul campo che si aggiunge ai tre presi a tavolino contro il Como. Col Pontedera le grifoncelle hanno sofferto e retto l’avversario, e con un pizzico di fortuna (traversa centrata da Iannella nel finale) si porta a casa un punto fondamentale in ottica salvezza.

RIMANDATI

Brescia
Le biancoblù, al di là degli errori arbitrali, ha lasciato al Pomigliano i primi trenta minuti della partita, per poi riprendersi soprattutto nella ripresa. Davvero un peccato per il Brescia chiudere il 2020 con una sconfitta, perché il pari l’avrebbe sicuramente meritato.

Pomigliano
Alle pantere basta un eurogol della debuttante Tyler Dodds per avere la meglio sul Brescia, perché poi hanno solo difeso il vantaggio. Tre punti e aggancio in vetta. Da rivedere alcune decisioni arbitrali a favore della formazione campana, come il mancato rosso a Balbi.

Cesena
Il Cesena ha saputo reagire allo svantaggio iniziale, poi ha cercato in tutti i modi la rete che sarebbe valsa la vittoria, ma purtroppo non ce l’ha fatta. Almeno il punto c’è, ma ha un gusto amaro.

Orobica
L’Orobica ha avuto la forza di resistere alla pressione cesenate, portandosi a casa un pareggio importante per restare in cadetteria. Poi la sfiga ci si mette di mezzo, visto che hanno perso in un colpo solo Antolini e Foti.

BOCCIATI

Como
Stavolta il Como finisce tra i bocciati, perché se le lariane vogliono andare in Serie A non possono sottovalutare nessuna squadra, e contro il Tavagnacco ne è stata la prova.

Ravenna
La pausa forzata dovuta al Covid-19 sembra aver lasciato un segno alle ravennati. Davvero un peccato, perché contro il Cittadella avevano in mano per due volte il vantaggio, ma l’hanno sciupato nel finale.

Pontedera
Le pontederine dovrebbero recitare un mea culpa, perché avevano più qualità rispetto al Perugia, ma non l’hanno sfruttato in pieno. Certo, se poi ci si mette la sfortuna con la traversa presa nel finale da Iannella, la beffa per il Pontedera è servita.

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.