Credit: Ternana

Dopo la gara vinta contro l’Apulia Trani, l’allenatore della Ternana aveva dato un solo imperativo: “Contro il Chievo dovremo fare la partita perfetta”. E in occasione dell’undicesima giornata di Serie B Femminile, la squadra rossoverde ha preso alla lettera il proprio allenatore e si è imposta per 3-2 sul Chievo Verona con una splendida rimonta tra le mura amiche del Moreno Gubbiotti di Narni. La squadra di Fabio Melillo sale così al secondo posto a quota 25 punti in classifica, scavalcando il Napoli Femminile che ha ceduto in casa del San Marino e piazzandosi a soltanto -4 punti dalla capolista.

Le umbre torneranno in campo domenica 18 dicembre alle ore 14:30 e affronteranno il Genoa Women al Nazario Gambino di Arenzano. La squadra di Marco Oneto occupa attualmente la penultima posizione della classifica con 7 punti ottenuti in 11 partite. Dunque, sarà un’occasione aggiuntiva per la Ternana per continuare a vivere il loro sogno e magari accorciare ancora di più le distanze con la Lazio.

Ternana-Chievo Verona Women

Al fischio iniziale la Ternana parte in quinta e si impone subito nell’area avversaria con Spyridunidou, ma Bettineschi si fa trovare pronta e blocca senza alcun problema. Con il passare dei minuti acquisisce coraggio e cresce di volta in volta il Chievo, che aumenta il ritmo e comincia trovare il proprio gioco. Al decimo minuto brivido per le padrone di casa: Fabiana Alborghetti approfitta di un errore della difesa e ruba palla, l’italo-brasiliana cerca la conclusione, non trovando però la rete per una questione di centimetri. La prima metà si conclude a reti bianche. Una partita a ritmi altissimi che vede entrambe le squadre insistentemente alla ricerca della rete.

Nella ripresa arriva la rete che sblocca la gara e porta la firma di Ferrato: la centravanti clivense recupera la palla persa da Massimino e in allungo non lascia scampo a Ghioc. Dopo appena quattro minuti Mele batte la rimessa laterale sfruttando la sponda di Ferrato che restituisce. La laterale scaligera lascia partire un cross pericoloso sul secondo palo su cui si avventa in tuffo Alborghetti, che di testa sigla il 0-2. Non tarda a rispondere la squadra di Fabio Melillo che non si lascia sconfortare dal risultato e al minuti 71 l’episodio che cambierà tutto: Zanoletti commette fallo su Tarantino e l’arbitro assegna il calcio di rigore. Dagli undici metri Vigliucci non sbaglia. Poco meno di cinque minuti dopo, cross proprio dell’autrice dell’1-2 dalla corsia mancina su cui la retroguardia scaligera non è reattiva. Pallone che, infatti, viene prima deviato da Tarantino e poi messo in rete da pochi passi da Fusar Poli.

Durante i minuti di recupero, la Ternana scrive la storia e ribalta completamente il risultato: Kiem perde un pallone, favorendo l’azione di Fusar Poli. Quest’ultima serve Salvatori Rinaldi, che insacca il definitivo 3-2!

Il tabellino

Ternana 3: Ghioc, Di Criscio, Pacioni, Massimino, Capitanelli (73′ Lombardo); Fusar Poli, Vigliucci, Labate, Torres Pallares; Salvatori Rinaldi (90+6’ Aldini), Spyridonidou (60′ Tarantino). A disp.: Sacco, De Bona, Lombardo, Imprezzabile, Labianca, Aldini, Tarantino, Paparella, Santoro. All.: Fabio Melillo

CHIEVO 2: Bettineschi, Mele, Corrado, Zanoletti, Mascanzoni; Puglisi (80′ Caneo), Kiem, Tardini; Massa (73′ Dallagiacoma), Ferrato (90′ Willis), Alborghetti (90′ Ventura). A disp.: Sargenti, Ventura, Boglioni, Tunoaia, Scuratti, Dallagiacoma, Willis, Salaorni, Caneo. All.: Giacomo Venturi

Reti: 63′ Ferrato (C), 67′ Alborghetti (C), 71′ rig. Vigliucci (T), 75′ Fusar Poli (T), Salvatori Rinaldi

Ammonite: Zanoletti (C), Kiem (C)

Chiara Frate, attualmente iscritta al corso di laurea triennale in Mediazione Linguistica e Culturale, coltiva la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Attualmente è redattrice di SportdelSud, un giornale sportivo innovativo di partecipazione popolare che le ha offerto l'opportunità di mettersi alla guida di un progetto imprenditoriale nel settore della comunicazione. Conosce l'inglese, il francese, lo spagnolo e sta imparando anche il portoghese. Sempre pronta a schierarsi a favore della parità di genere, il riscatto delle donne e l’impegno costante e instancabile verso un nuovo approccio culturale anche dal punto di vista sportivo.