Antonietta Castiello, centrocampista della Lazio Women, è intervenuta nelle ore scorse ai microfoni di Lazio Style Channel, canale ufficiale della società a margine del successo in campionato con il Ravenna.  Ecco le sue parole:

Nel primo tempo fatichiamo sempre un po’, forse perché sentiamo un po’ l’angoscia di aver l’obbligo di vincere. Una volta sbloccata la sfida, puntualmente ci sciogliamo e arriviamo facilmente al gol. Non c’è solo il Napoli in questo campionato, in alto in classifica troviamo già diverse squadre di alto livello.

Ci alleniamo con il massimo dell’impegno dal 16 agosto: a livello fisico ci sentiamo davanti a tutte. C’è tanta differenza tra la Serie A e la cadetteria. Lo scorso anno non eravamo all’altezza delle grandi del nostro campionato: se dovessimo continuare così, sarà una bella gara anche quella con il Milan a gennaio. Sono molto scaramantica, alcuni rituali li teniamo segreti. Non deve mai mancare l’entusiasmo, poi in campo urge serietà.

Ringrazio mister Catini perché da sempre ha riposto fiducia in me, sin dal primo allenamento di dicembre scorso. Da quando sono alla Lazio, sento sempre che le avversarie scendono in campo contro di noi dando il massimo. Questa non deve mai essere un’arma a nostro sfavore, anzi un motivo di orgoglio. Non parlo tanto ma sono il capitano di questa squadra: lavoro molto su me stessa, sono silenziosa, provo a fare il massimo soprattutto in campo.

Non possiamo lamentarci delle nostre attaccanti: nessuna squadra in questo campionato ha un parco offensivo come il nostro. Noemi si butta su ogni pallone, lei è felice di correre attaccando la porta.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here