Credit Photo: Mario Quartapelle

Prima sconfitta in campionato per la Lazio Women di Mister Catini che cade in casa contro il Verona per 0-1.

Ad andare in rete è stata Rognoni con una magia sotto al 7 da 25 metri dopo soli 4 minuti di gioco. La stessa Rognoni ci ha poi riprovato al decimo minuto, ma la difesa biancoceleste è riuscita ad intervenire. Nei primi 20 minuti c’è stato solo l’Hellas con varie occasioni da parte della solita Rognoni e Giai. La prima occasione della Lazio arriva al 21′ con Jansen che prova la conclusione dai 20 metri ma viene deviata in calcio d’angolo. Al 30′ di nuovo Verona con Pasini a tu per tu con Guidi, che riesce a respingere il tiro in corner. La Lazio si rende veramente pericolosa solo al 39′ con Jansen che prova il pallonetto dal limite dell’area, ma finisce alto. Prima del duplice fischio, ancora due occasioni per le gialloblù con Rognoni e Giai.

Il secondo tempo inizia con un’occasione della Lazio con Eriksen su punizione, ma la conclusione della danese termina di molto sopra la traversa. Al 52′ super occasione per l’Hellas: Rognoni si gira al limite dell’area e calcia, ma il pallone colpisce la traversa, poi termina sulla linea e rimbalza fuori. Al 65′ il Verona rimane in 10 per l’espulsione di Sardu, ma ciò non cambia molto in quanto pochi minuti dopo sono ancora le gialloblù a provarci con Pasini, ma il suo tiro viene bloccato da Guidi. La Lazio ci riprova al 71′ con Castiello, ma due minuti dopo il Verona in contropiede rischia di fare il raddoppio. Al 74′ ci prova ancora Castiello che da 40 metri centra in pieno la traversa. All’83 le ragazze di Catini sono andate molto vicino al pareggio con Palombi, ma ci ha pensato Shore a blindare la porta deviando il colpo di testa in corner. Di nuovo Shore all’89 salva il vantaggio del Verona mettendosi tra la porta e un tiro a giro di Fuhlendorff. Dopo quattro minuti di recupero è arrivato il triplice fischio dell’arbitro che ha decretato la vittoria dell’Hellas Verona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here