La sedicesima giornata di Serie B ha emesso il pagellone su questo turno.

PROMOSSI

Roma CF
La Roma CF ha centrato una vittoria sulla carta impronosticabile, ma allo stesso tempo meritata. Una partita dominata dall’inizio alla fine, e ora le giallorosse, con l’arrivo di mister Roberto Piras, possono riprendere il discorso con la salvezza.

Tavagnacco
Un altro successo quello conquistato dal Tavagnacco, e lo ha fatto in maniera autorevole per tutti i 90 minuti, tranquillizzando le armi offensive del Brescia. Terzo posto meritato per le ragazze di Chiara Orlando che hanno ancora due partite da giocare.

Cesena
Il Cesena si riprende i tre punti grazie alla vittoria ottenuta contro il Chievo Verona con il minimo sforzo, e il secondo posto ora è a soli cinque punti. La domanda però è: col Perugia avremo il definitivo cambio di passo cesenate o no?

Vicenza
Le partite contano sempre, e per il Vicenza, per restare in cadetteria, sembra aver sposato a pieno quest’idea, e stende il Cittadella in maniera perfetta. Good Job.

RIMANDATI

Orobica
L’Orobica rimane aggrappata alla zona salvezza grazie al gol del pareggio firmato da Sandra Žigić, che si conferma difensore con la licenza di bomber. Però non basta alle bergamasche, perché servono, oltre al carattere, anche le reti delle attaccanti.

Ravenna
Il Ravenna getta alle ortiche una vittoria che era alla portata. Certo l’Orobica era un avversario ostico e le ravennati restano terze, ma dovevano tenere il vantaggio che Cimatti aveva realizzato.

Pontedera
Una gara che si può dividere in due parti: la prima è che ha messo sotto scacco il Como che ha un gruppo molto forte, la seconda è che prima di entrare in campo perde per infortunio il suo faro Ginevra Maffei, e questo ha inciso e non poco, visto che le lariane hanno ribaltato la partita.

Como
Vediamo il bicchiere mezzo pieno. Ci sono i tre punti e il secondo posto mantenuto. Quello vuoto è che soffre troppo per avere la meglio su un coriaceo Pontedera. E domenica prossima non ci sono le pontederine, ma la Lazio galvanizzata dalla cura Morace.

BOCCIATI

Pomigliano
Partiamo da un presupposto. Lo scivolone ci può stare per carità, ma ci sono diverse modalità di perdere, e il Pomigliano ha scelto quello peggiore, uscendo nettamente battuto dalla Roma CF. Come se non bastasse mister Esposito si è dimesso: ora serve alla nuova allenatrice Manuela Tesse ricompattare il gruppo e ridare serenità a una squadra che ha stupito tutti fino a questo momento.

Brescia
Il Brescia contro il Tavagnacco non ha giocato da Brescia. Sconfitta meritata per le biancoblù che devono salutare l’allenatore Simone Bragantini. Domenica col Chievo avremo una spareggio che varrà una salvezza.

Cittadella
Il Cittadella subisce contro il Vicenza un ko che potrebbe dire addio ai sogni di alta classifica. A questo punto le padovane di Ilenia Nicoli devono solamente pensare a salvarsi e a chiudere bene questo campionato.

Chievo Verona
Il Chievo tiene testa al Cesena per 79 minuti, poi Cuciniello rifila alle clivensi il colpo di grazia e la seconda sconfitta di fila sotto la gestione Ardito. Urge una svegliata, soprattutto da parte delle esperte e da chi conosce lo spogliatoio gialloblù.

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.