Non è stato un inizio di campionato facile per il Palermo Femminile che nelle prime 11 giornate ha collezionato appena 5 punti, grazie a una vittoria (1-0 sul Cesena con gol di Maria Cusmà nella ripresa), 2 pareggi (1-1 in casa della Pro Sesto e 1-1 nella sfida casalinga con la Roma CF) e 8 sconfitte (2-1 a Bari, 0-2 col Cortefranca, 5-0 a Tavagnacco, 0-3 col Chievo Verona, 2-0 a Cittadella, 1-4 con la Torres, 2-1 a San Marino e lo 0-6 casalingo contro la corazzata Como), occupando l’ultimo posto in graduatoria, ma appena 4 punti distante dal piazzamento salvezza attualmente occupato dalla Torres con 9 punti.
Le siciliane hanno ottenuto l’unica vittoria nello scontro casalingo contro il più quotato Cesena e complessivamente hanno trovato sul campo amico 4 punti dei 5 complessivi, mentre in trasferta è arrivato un solo punto contro la Pro Sesto (1-1).
Stando alle statistiche, il Palermo ha vissuto due fasi: la prima è stata caratterizzata dall’impatto con la Serie B e ha portato ben 4 sconfitte consecutive; la seconda è stata quella che ha riportato il sole in terra sicula grazie alla prima vittoria in campionato e il successivo pareggio che ha consentito alla squadra attualmente guidata da Mister Antonella Ricciardi di recuperare fiducia e stima per proseguire verso l’obiettivo salvezza.
Le siciliane hanno subìto 28 gol e ne hanno segnati appena 6, mandando in rete 4 giocatrici diverse; la salvezza al momento è lontana appena 4 punti ed è un obiettivo raggiungibile purché supportato dall’arrivo di una giocatrice per reparto che sicuramente il mercato consegnerà alle rosanero.
Un consiglio? Ripartire dal momento migliore della squadra, quello della vittoria col Cesena e il pareggio esterno con la Pro Sesto, oltre all’arrivo di giocatrici di esperienza che aiutino il gruppo a correre verso l’obiettivo.


STATISTICHE PALERMO FEMMINILE
CLASSIFICA: 14°
PUNTI: 5
GOAL FATTI: 6
GOAL SUBITI: 28
MIGLIOR MARCATORE: 2 GOAL MARIA CUSMA’ & CHIARA DRAGOTTO

Sono nato a Napoli e da alcuni anni vivo a Perugia. Tecnico qualificato Uefa B, attivo nel calcio femminile dal 2011. Ho guidato alcune squadre nei campionati regionali e sono stato nello staff tecnico di società anche nei campionati nazionali. Ho deciso di dedicarmi esclusivamente al calcio femminile perché sono convinto che in Italia ci sia un grande margine di crescita e che sia arrivato il momento di valorizzare le nostre ragazze. Attualmente alleno una squadra femminile nel campionato regionale umbro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here