Domenica 12 settembre scatta la Serie B 2021/22, dove la squadra che vincerà il campionato salirà in Serie A, e tre formazioni scenderanno in Serie C. Andiamo ad analizzare la terza e ultima parte delle squadre che parteciperanno al campionato cadetto.

Cortefranca
La neopromossa Cortefranca è un cantiere aperto: basti pensare che negli ultimi giorni sono arrivate Sonja Kiem e Denise Brevi, che vanno ad aggiungersi a Limardi, Boanda, Redolfi, Assoni e Martani. Il gruppo però è rimasto lo stesso che ha dominato il Girone B di Serie C, vincendolo senza perdere. Chiaramente la Serie B è un’altra storia, ma se le ragazze di Roberto Salterio manterranno la concentrazione e lo spirito di gruppo della precedente annata, allora le rossoblù potranno dire la loro anche in cadetteria. E col ritorno di Andrea Scarpellini, la salvezza per il Cortefranca può essere alla portata.

Pro Sesto
L’anno scorso la Pro Sesto ha sorpreso tutti, vincendo il Girone A di Serie C, e lo ha fatto con una squadra giovane ma forte qualitativamente. Sul mercato la società ha preso Alessia Ricciardi, Beatrice Abati, Giulia Citelli e Anita Coda, che vanno ad aggiungersi alla rosa che è stata quasi completamente confermata. Mister Andrea Ruggeri sa quello che deve fare, ovvero portare le sestesi a centrare immediatamente la salvezza, e poi sperare in qualcosa di molto importante.

Roma Calcio Femminile
La Roma Calcio Femminile, dopo un inizio disastroso, ha piazzato nel ritorno una marcia trionfale, centrando un’incredibile salvezza. Purtroppo, la società giallorossa ha perso sia Julia Glaser che Ana Lucia Martinez, due calciatrici che erano in grado di risolvere la gara, e che, giustamente, sono andate in Serie A. La Lupa però non è rimasta a guardare, e ha preso Manno, Georgantzi, Orlando e Novelli. Vedremo se basterà a mister Roberto Cafaro di rimanere ancora in cadetteria.

Palermo
Il Palermo doveva giocarsi le sue carte in Serie B, e, secondo quanto scritto da alcune testate giornalistiche, le rosanero potranno affrontare il campionato cadetto conquistato con merito lo scorso anno. Le ragazze di coach Antonella Licciardi devono partite subito col piglio giusto, e non sarà facile, perché le concorrenti per la salvezza sono avanti con la preparazione. Ma la formazione si conosce molto bene, perché è quella dell’annata precedente, perciò se restano unite, posso lottare fino alla fine, e magari centrare la permanenza in B.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.