Domenica 12 settembre scatta la Serie B 2021/22, dove la squadra che vincerà il campionato salirà in Serie A, e tre formazioni scenderanno in Serie C. Andiamo ad analizzare la prima parte delle squadre che parteciperanno al campionato cadetto.

San Marino Academy
Il San Marino Academy, retrocesso lo scorso anno all’ultima giornata, ha il novero di favorita per il ritorno in A, e la società sanmarinese non ha di certo badato a spese: sono arrivate Christianna Kiamou, Alessia Piazza, Giorgia Bertolotti, Chiara Groff, Giulia Fusar Poli, Antonella Marrone, Francesca Papaleo e Alessandra Massa, ma il vero colpo è stato trattenere calciatrici come la bomber Raffaella Barbieri. Nuovo tecnico è Alessandro Recenti che, reduce dalla prima esperienza nel femminile col Ravenna, è chiamato a fare il salto di qualità.

Como
L’anno scorso doveva ammazzare il campionato insieme alla Lazio, ma se le biancocelesti di Carolina Morace hanno trovato la continuità dei risultati per la promozione, le lariane sono state molto discontinue. Quindi il “leader maxino” Stefano Verga ha fatto rivoluzione sia in ambito dirigenziale che in ambito tecnico, dove sono arrivati Miro Keci come Direttore Generale e Sebastian De la Fuente come allenatore. Poi sono arrivati importanti calciatrici, come Miriam Picchi, Emma Lipman e Chiara Cecotti. Coach De La Fuente deve amalgamare subito il gruppo, ma lui sa come vincere la cadetteria.

Pink Bari
La Pink Bari è scesa dalla Serie A in malo modo, e ha una gran voglia di tornare subito in massima serie. La società ha preso rinforzi del calibro di Federica Di Criscio, Martina Gelmetti e Penelope Riboldi, tre giocatrici che non hanno bisogno di presentazioni. A coach Mittola il compito di portare le baresi al raggiungimento dell’obiettivo.

Cesena 
Dopo tre salvezze centrate il Cesena vuole alzare l’asticella, e il mercato è stato di ottimo livello, prendendo giocatrice di livello come Michele Franco, Giulia Mancuso, Evelin Frigotto e Silvia Vivirito, ma soprattutto l’arrivo di Romina Pinna, una che di gol ne ha fatti tanti. Compito non semplice per mister Rossi, che deve raggiungere immediatamente quell’equilibrio giusto per centrare l’obiettivo, difficile ma non impossibile, del salto in Serie A.

Brescia
Il Brescia Calcio Femminile, reduce dal cambio di proprietà, ha attuato un cambio totale. La Presidentessa Clara Gorno ha messo Diego Rossi come Direttore Sportivo, il quale ha guidato una buona campagna acquisti, fatte di ragazze giovani ma di livello, come Claudia Saggion, Benedetta Maroni, Jenny Hjohlman e Laura Perin, che vanno ad integrare buona parte del gruppo che lo scorso anno ha centrato la salvezza. Mister Elio Garavaglia, nuovo tecnico delle Leonesse, vuole tornare a graffiare, e intende farlo con le biancoblù.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.