La Serie B ha mandato agli archivi la 13a giornata di campionato.

Il Pomigliano stende il Ravenna e comanda da solo la vetta della cadetteria, dato che il Vicenza ha stoppato sul pari un Como che ora vede il primo posto a due sole lunghezze. Le lariane hanno disputato tutte e 12 le gare, le pantere no. E questo è un gran vantaggio per le pomiglianesi.

Il Cesena trova allo scadere i tre punti su una Roma CF che ha tenuto testa alta alle cesenati che ora salgono al terzo posto scavalcando al Tavagnacco e alla Lazio che però devono ancora recuperare partite per pareggiare il conto con le cavallucce.

Il Cittadella e il Brescia si annullano a vicenda, ma forse per le ragazze di Bragantni sono due punti persi che uno guadagnato, poiché dovevano chiudere il match, mentre le padovane hanno trovato allo scadere la rete del pareggio.

Orobica e Pontedera vincono sul Perugia e sul Chievo col minimo sforzo, accendendo sempre di più la lotta per restare in B: infatti abbiamo  le bergamasche a quota 13, clivensi a 12, pontederine a 11, grifoncelle a 4 e le giallorosse con 3 punti. Ma anche qui dovremo aspettare i recuperi, soprattutto per le ragazze di Galletti, per avere un’idea precisa.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.