Le Titane tornano a vincere in trasferta, con due conseguenze dirette: salire in terza posizione a soli 90’ dal termine della stagione e regalare a mister Alain Conte il successo numero 50 nelle sue due avventure sulla panchina biancoazzurra. Una vittoria costruita in rimonta, con un 3-1 che vede nel tabellino, per la prima volta, anche Fabiana Alborghetti, non al primo gol stagionale in assoluto (aveva segnato con la Primavera), ma alla primissima esultanza con le compagne della Prima Squadra. Barbieri, con la fascia di capitano al braccio, ha voglia di aggiornare i suoi numeri personali. Il primo tentativo della bomber torinese di salire a quota 14 in classica cannonieri arriva dopo neanche 5’: gran fuga di Massa sulla corsia di destra e cross che plana preciso sulla testa della 45, che cerca la porta trovando il volo di Selmi. La risposta della Pro Sesto è affidata alla punizione mancina di Ploner: l’esecuzione è di buona qualità, ma la palla si abbassa un momento troppo tardi. Il primo tempo continua ad animarsi con un paio di occasioni su piazzato delle padrone di casa e con ripetuti tentativi da parte delle Titane. Finchè, in coda alla frazione, Marrone appoggia all’indietro un pallone corto che costringe Montanari ad un’uscita complicata: Fracas è lesta ad infilarsi fra palla e portiere e l’atterramento dell’attaccante lombarda vale il rigore. La stessa Fracas si incarica della trasformazione: soluzione centrale che spiazza Montanari e regala alle padrone di casa il vantaggio. Che però dura un battito d’ali di farfalla: palla al centro, Fusar Poli cerca a sinistra Papaleo che va subito per vie centrali; Jansen si inserisce fra due difensori e di punta anticipa l’uscita di Selmi, rimettendo tutto in equilibrio. Nel secondo tempo Papaleo veste ancora i panni di assist-woman: soluzione profonda per Barbieri che arriva davanti a Selmi, la salta, ma poi perde l’attimo per il tiro, che quando arriva risulta troppo alto. Dall’altra parte, c’è una terrificante doppia traversa della Pro Sesto a far traballare l’1-1: prima è Grumelli a scuotere il montante con un mancino improvviso e straordinario dalla fascia sinistra; poi, sulla punizione immediatamente successiva, è Ploner a cercare la porta dalla fascia opposta, ma anche qui è la traversa a dire di no alla trequartista di casa. Passato il pericolo, l’Academy torna a spingere alla ricerca del sorpasso. Lo trova su rigore all’81’: Brambilla anticipa Marasco all’ingresso dell’area di rigore e il contatto fra la 10 di casa e la 14 titana manda Barbieri dal dischetto. La 45 non si fa pregare, firmando così il vantaggio ospite e il gol numero 14 nel torneo. Poco dopo, Fusar Poli lancia in campo aperto Alborghetti che arriva fino al cospetto di Selmi, superata con un tocco di precisione fra portiere e palo. È la prima esultanza con la Prima Squadra per l’attaccante di origini cubane, che a fine partita non esiterà a dedicare questa gioia alla mamma, davvero mai assente sugli spalti, perfino in occasione delle trasferte più lunghe come quella, recente, in Sardegna. Il punteggio non cambierà più: Alain Conte fa cifra tonda e la San Marino Academy scavalca il Cortefranca e aggancia in terza posizione il Chievo Verona, tuttavia in svantaggio rispetto alle Titane negli scontri diretti.

Serie B Femminile, 2021-22 | 25. giornata, Pro Sesto – San Marino Academy 1-3

PRO SESTO [4-3-1-2]

Selmi; Dell’Acqua, Tugnoli, Pedrazzani (dal 46’ Melodia), Grumelli; Abati (dal 73’ Barletta), Marasco (dall’89’ Senger), Scuratti; Ploner (dal 73’ Mauri), Fracas, Mariani (dal 60’ Possenti)

A disposizione: Ricciardi, Pignata, Boccardo, Messori

Allenatore: Maria Macri

SAN MARINO ACADEMY [4-2-3-1]

Montanari; Marrone (dal 46’ Montalti), Nozzi, Venturini, M. Piazza (dal 66’ Prinzivalli); Fusar Poli, Brambilla; Massa (dall’81’ Bertolotti), Jansen (dal 73’ Alborghetti), Papaleo (dal 66’ Kuenrath), Barbieri

A disposizione: Micciarelli, Cecchini, Kiamou, A. Piazza

Allenatore: Alain Conte

Arbitro: Nabil Ghazy di Schio

Assistenti: Stefano Girgenti di Ferrara, Gianluca Scardovi di Imola

Ammoniti: Mauri, Montanari

Marcatori: 45+2’ rig. Fracas, 45+3’ Jansen, 81’ rig. Barbieri, 83’ Alborghetti

Credit Photo: ©SMAcademy

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.