La ventunesima giornata di Serie B ha decretato anche il pagellone inerente a questo turno.

PROMOSSI

Ravenna
Una cinquina pesante per il Ravenna che ora ritorna di prepotenza ad un passo dalla zona promozione. Mai dare per morte le ravennati, perché daranno il filo da torcere fino alla fine. E poi hanno ancora una gara da recuperare…

Lazio
La Lazio sembra essersi definitivamente ritrovata. La terza vittoria di fila è importante, perché non era facile imporsi nettamente su un Chievo completamente su di morale. La Serie A sta iniziando piano piano ad avvicinarsi, ma dipende solo da loro.

Pomigliano
Dopo aver perso la sfida con la Lazio per il Pomigliano poteva essere l’inizio della fina, ma si è nuovamente ritrovato, portandosi a casa prima il recupero col Tavagnacco, poi il delicatissimo match contro un Vicenza mai domo. E la Serie A sta iniziando pian piano a diventare realtà.

Roma Calcio Femminile
La gara vinta in casa del Brescia corona la clamorosa rimonta che la Roma Calcio Femminile ha effettuato in questi ultimi due mesi. Una cosa impensabile. Ma ora viene il bello, perché c’è ancora molto da fare pe centrare la salvezza.

Orobica
L’Orobica torna nuovamente al successo, e rischia di diventare pesante, perché il 2-0 sul Pontedera vale l’allontanamento dalla zona retrocessione.

Como
Il Como torna a vincere battendo 2-0 il Cesena. Vittoria che dà morale, anche se  il campionato per le lariane è ormai compromesso.

Cittadella
Per un tempo e mezzo sono state messe sotto scacco dal Tavagnacco, ma il Cittadella non ha mai perso di sperare nella rimonta, e questo è stato fondamentale per le padovane, perché il 2-2 vale come una vittoria.

RIMANDATI

Tavagnacco
Una partita a double face per il Tavagnacco era avanti di due gol, ma incredibilmente ha sprecato il doppio vantaggio, permettendo al Cittadella di prendersi un punto, mentre per le friulane un ennesimo stop che rischia di dire addio alla Serie A.

Cesena
La sconfitta contro il Como brucia parecchio, perché poteva dare un’ulteriore svolta al campionato del Cesena, ma ha delle attenuanti, visto che ha prima di entrare a Ponte Lambro ha perso Tatiana Georgiou e Fabiana Costi, due giocatrici importanti per le bianconere, e in seguito anche Carlini ha dovuto lasciare il campo. Insomma per le cesenati una bella “sfiga”.

BOCCIATI

Brescia
Sconfitta meritata. Su tutti i fronti. La difesa del Brescia ha messo le attaccanti delle Roma Calcio Femminile nelle migliori condizioni per colpire al momento giusto. Centrocampo assente e l’attacco si è visto solo nel finale. Un brutto passo indietro.

Chievo Verona
La sconfitta contro la Lazio poteva starci. Ma non in questo modo. Una cinquina difficile da digerire, perché ora la salvezza dista tre punti. Ma per il Chievo serve ben altro per restare in B.

Pontedera
Il Pontedera vede ormai la Serie C, visto che ha dato all’Orobica tre punti pesanti per la salvezza. Il calcio però è strano, ma ce la faranno le pontederine a fare il miracolo?

Vicenza
Quando si produce tanto, bisogna anche concretizzare. E’ quello che ha fatto il Vicenza, che ha sì tenuto testa al Pomigliano, ma se non segni le avversarie ti puniscono, e così han fatto le pomiglianesi. Ko e zona retrocessione per le vicentine.

Perugia
Purtroppo il Perugia ha già la testa al prossimo anno in Serie C, e contro il Ravenna le grifoncelle hanno fatto il possibile. Ma arriva un’altra battuta d’arresto.

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.