La ventitreesima giornata di Serie B ha consegnato la Top 11 di questo turno.

MODULO: 4-2-4

PORTIERE

Alice Pignagnoli (Cesena)
La piccola Eva sarà contenta di vedere la sua mamma in azione, dato che Alice ha parato praticamente di tutto, compreso il calcio di rigore bloccato a Ferrati al minuto 74, che strozza l’urlo di gioia al Vicenza, e regala al Cesena una vittoria sofferta ma meritata.

DIFENSORI

Gaia Apicella (Pomigliano)
Gaia meritava di tornare nella Top 11, non solo per l’ottima prestazione ottenuta contro il Pontedera, ma per il percorso che ha fatto il difensore classe ’93 da due anni a questa parte, perché un tassello della salita in A del Pomigliano è anche della sua capitana.

Federica Savini (Lazio)
La Lazio porta a casa la sua quarta difesa inviolata di fila, e se aggiungiamo il recupero col Perugia diventano cinque. Questo perché la forza difensiva biancoceleste è cresciuta tanto, e soprattutto il merito va anche a Federica, che al momento opportuno ha evitato al Ravenna di tornare in gara.

Melissa Toomey (Tavagnacco)
Melissa confeziona contro la Roma Calcio Femminile palloni di alta qualità, ma quello messo a dieci minuti dalla fine vale oro, perché dà il via all’azione che si concluderà col gol vittoria di Abouziane.

Emanuela Schioppo (Pomigliano)
L’esperienza della calciatrice ex Napoli è valsa molto al Pomigliano in questa stagione e soprattutto questa domenica, perché ha fermato le mosse offensive del Pontedera e conquista una vittoria che vale la massima serie.

CENTROCAMPISTE

Maddalena Porcarelli (Cesena)
La giovane centrocampista del Cesena continua a rivelarsi decisiva al momento giusto: il suo destro infilato alle spalle di Bianchi regala alle cesenati tre punti che valgono il podio cadetto.

Antonietta Castiello (Lazio)
La Lazio rimane bloccata col Ravenna per quasi trenta minuti, e serve un episodio per cambiare la storia di questo match: a farlo ci pensa la centrocampista classe ’97 e grazie al suo colpo di testa porta in avanti le laziali, dando il là al poker biancoceleste.

ATTACCANTI

Adriana Martín (Lazio)
La bomber spagnola prosegue inarrestabile la sua doppia corsa, perché la doppietta rifilata al Ravenna, di cui uno su rigore, porta Adriana a guidare senza problemi la leadership della classifica marcatrici, ma allo stesso tempo porta la Lazio ad un passo dalla Serie A.

Tyler Dodds (Pomigliano)
Il Pomigliano rischia di rimandare la festa promozione, visto che a dieci minuti dalla fine si trova bloccato dal Pontedera, ma ecco che arriva la magia: Tyler Dodds, piazza un destro a giro sul quale Francesca Sacchi non può fare nulla e, grazie a questo gol, le pantere di Manuela Tesse possono festeggiare la meritata Serie A.

Martina Gelmetti (Chievo Verona)
Martina entra a gara in corso, e sfida il Perugia a viso aperto, creando azioni su azioni, ma senza concludere. Quando il duello sembra ad appannaggio delle girfoncelle, ecco che la bomber clivense tira fuori il coniglio dal cilindro al minuto 95, consegnando al Chievo Verona una vittoria che potrebbe essere decisiva in ottica salvezza.

Zineb Abouziane (Tavagnacco)
Il Tavagnacco torna al successo, e lo fa riportando al gol la giovane attaccante classe 2000, che è brava a raccogliere il pallone lasciato non costudito da Di Cicco e Zineb regala la prima vittoria del tecnico Marco Rossi sulla panchina gialloblù.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.