L’azienda Berlucchi di Borgonato è stata la sede della presentazione del Cortefranca, che quest’anno si appresta a vivere per la prima volta la sua avventura in Serie B.

Apre le danze il numero uno rossoblù Umberto Canfora: «Abbiamo visto tanta differenza tra Serie B e C, ovviamente dal punto di vista organizzativo, sul campo non ancora – ha detto Canfora – la nostra Prima Squadra Femminile è la punta di diamante della nostra società, anche se noi abbiamo un Settore Giovanile importante numeroso della nostra zona. L’obiettivo è chiaro: restare in categoria, e rimanere in Serie B sarebbe una grande impresa. Sul calcio femminile noto, grazie ai Mondiali, una certa spinta, e vedo molte bambine giocare a pallone, il problema è culturale; quindi, c’è ancora difficoltà a fare leva sul movimento. Abbiamo sponsor che ci appoggiano in questo progetto, questo ci fa piacere».

La dirigenza del Cortefranca (Photo Credit: Elia Soregaroli)

Emozionato anche il vicepresidente Alessandro Negri: «Sono qui da un anno e mi ha colpito la passione e la determinazione di queste ragazze, e nelle loro partite vedo tutto questo – il commento di Negri – molte bambine si avvicinano a noi anche grazie a loro. Abbiamo fatto alcuni inserimenti nella società, perché dobbiamo fare questo passo. Mi auguro che lo spirito di squadra ci sia ancora e se sarà ancora presente, allora potremo toglierci delle belle soddisfazioni».

Roberto Salterio, confermato alla guida tecnica delle cortefranchesi, è consapevole del percorso che farà la squadra in cadetteria: «Abbiamo mantenuto la struttura della squadra senza stravolgere tutto, con scelte mirate che possano completare una rosa molto forte – ha dichiarato Salterio – c’è differenza tra C e B, ma siamo sicuri di fare bene. Dobbiamo creare un’idea di gioco in base alle caratteristiche delle calciatrici, e il fatto di avere calciatrici che conosco è importante, ma stiamo facendo anche degli adattamenti grazie ai nuovi innesti».

Le ragazze del Cortefranca al Palazzo Ziliani (Photo Credit: Elia Soregaroli)

In effetti il gruppo è rimato intatto, con l’arrivo in porta di Lavinia Boanda e Giulia Limardi, in difesa c’è Giulia Redolfi, mentre in attacco ci sono Mara Assoni e Alice Martani.

La Serie B rivedrà anche il derby bresciano col Brescia Calcio Femminile: «Sicuramente avere due squadre bresciane in un campionato come la Serie B è importante – ha commentato coach Salterio – col Brescia sarà sicuramente una gara da tre punti».

La capitana del Cortefranca Andrea Scarpellini (Photo Credit: Elia Soregaroli)

La capitana franciacortina Andrea Scarpellini, nonostante sia ancora fuori per infortunio, vede nelle compagne un grande entusiasmo: «Da fuori sto vedendo che le mie compagne stanno lavorando molto bene – ha detto Scarpellini – ringrazio la società, lo staff e il mister per averci dato la possibilità per giocare in Serie B. Quando rientro? Sto lavorando tanto per rientrare nel migliore dei modi per tornare a giocare come una volta».

Presente alla conferenza Carlo Tavecchio, alla sua prima uscita da Presidente del Comitato Regionale Lombardo della Lega Nazionale Dilettanti: «Credo di aver determinato alla crescita del calcio femminile ed essere qui rappresenta un’importante passo – queste le parole di Tavecchio – adesso siete nella Federazione e questo è un onore non di poco conto, e credo che il presidente e collaboratori abbiano fatto una scelta oculata: vi auguro di fare un buon campionato».

Il presidente della LND Lombardia Carlo Tavecchio (Photo Credit: Elia Soregaroli)

Ora finita la presentazione la parola va al campo: il viaggio del Cortefranca parte domenica 5 settembre, quando le franciacortine giocheranno in casa della Pro Sesto, anch’essa neopromossa in cadetteria, nel match valido per il turno preliminare di Coppa Italia. «Ci arriviamo molto bene, perché sono contento di quello che abbiamo fatto questa settimana, e questo ci mette tranquillità – le dichiarazioni di mister Salterio – ci teniamo a vincere il primo turno di Coppa Italia, così come proveremo in tutte le altre partite».

LA ROSA DEL CORTEFRANCA 2021/22
PORTIERI: Lavinia Boanda (’94, Olimpia Cluj), Sara Ferrari (’99), Giulia Limardi (’00, Torino FC).
DIFENSORI: Silvia Belotti (’97), Elena Belussi (’01), Elena Gervasi (’86), Anna Lacchini (’92), Giulia Redolfi (’97, Sassari Torres), Carolina Sardi De Letto (’94), Roberta Valtulini (’93), Guya Vavassori (’95).
CENTROCAMPISTI: Deborah Freddi (’92), Alessia Giudici (’96), Simona Muraro (’87), Chiara Sandrini (’89), Rossella Valesi (’98).
ATTACCANTI: Federica Asperti (’93), Mara Assoni (’95, Brescia Calcio Femminile), Alice Martani (’96, Chievo Verona Women), Roberta Picchi (’92), Andrea Scarpellini (’89), Valentina Velati (’92), Marina Zanetti (’02).

Photo Credit: Elia Soregaroli

Le maglie che indosseranno quest’anno le ragazze (Photo Credit: Elia Soregaroli)
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.