Fabio Melillo, allenatore della Ternana Femminile, ha rilasciato delle dichiarazioni ai canali ufficiali del club sull’esordio assoluto nel campionato nazionale di Serie B. Le rossoverdi, reduci da una sconfitta in Coppa Italia contro la Lazio, affronteranno il Ravenna oggi 17 settembre, ore 17:00, presso il Moreno Gubbiotti di Narni.

Le dichiarazioni

“Le sensazioni sono buone, la partita di Coppa ci ha regalato la consapevolezza di poter giocare alla pari anche con le grandi favorite della Serie B. Abbiamo fatto vedere che abbiamo idee chiare e siamo già una squadra. Ora arrivano le gare che contano, quelle con i tre punti in palio. Per noi il campionato è troppo importante. Le ragazze stanno bene. Siamo un pochino sotto numero e qualcuna sta recuperando da infortuni fastidiosi ma quelle a disposizione hanno lavorato per 45 giorni veramente al massimo delle loro possibilità; sono state eccezionali e domani meritano la giusta soddisfazione di partecipare ad un evento storico per la Ternana. Sono certo che dimostreranno di essere ragazze e atlete con grandi qualità.

Il campionato sarà durissimo. A detta di tutti sarà una vera e propria Serie A2. Tutte le squadre sono attrezzate e si sono prefissate obiettivi ambiziosi. Noi vogliamo essere la mina vagante. Dobbiamo studiare e capire in fretta la categoria ma c’è fiducia da parte dell’ambiente e serietà nella programmazione da parte della società che ci è stata sempre vicina. La nostra ferma volontà è quella di ripagare tutti dando sempre il massimo in ogni gara”.

Chiara Frate, attualmente iscritta al corso di laurea triennale in Mediazione Linguistica e Culturale, coltiva la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Attualmente è redattrice di SportdelSud, un giornale sportivo innovativo di partecipazione popolare che le ha offerto l'opportunità di mettersi alla guida di un progetto imprenditoriale nel settore della comunicazione. Conosce l'inglese, il francese, lo spagnolo e sta imparando anche il portoghese. Sempre pronta a schierarsi a favore della parità di genere, il riscatto delle donne e l’impegno costante e instancabile verso un nuovo approccio culturale anche dal punto di vista sportivo.