Credit Photo: Sassari Torres Pagina Ufficiale Facebook

Unico punto quello ottenuto dalle ragazze di mister Ardizzone in occasione della partita valida per la giornata 13 del campionato cadetto contro l’Apulia Trani: un pareggio di 0 a 0 quello al full time, tra occasioni e colpi di scena.

Già al minuto 2 di gioco la Torres si fa avanti mostrandosi pronta a buttar giù la squadra avversaria: su un calcio piazzato conquistato da Marenic nei pressi dei 25 metri, è Costantini a incaricarsi della battuta: il suo tiro da fermo, potente e preciso, si spegne tra le mani di Meleddu. Altra possibilità con Marenic , arrivata dopo appena 5’: para il portiere avversario. Si continua a giocare, con le ospiti vicinissime al vantaggio dopo aver sfiorato l’incrocio dei pali. Ancora la numero 10 sarda che, servita dal cross di Spets, prova un tiro di testa che verrà poi bloccato. Al 32’ è invece Blasoni ad andare vicina alla rete del vantaggio: la numero 21, dopo aver ricevuto palla dalla stessa compagna, la aggancia ma non arriva alla porta: questa l’ultima prova di un primo tempo sfortunato per la Torres.

All’attacco in ripresa l’instancabile Marenic tenta di sorprendere la difesa in porta: da qui la pressione rossoblù si farà sempre più pesante (tra le tante belle occasioni, quella al 65’ con Iannazzo che cerca di concludere da destro potente).
L’ultima mezz’ora si protrae con l’assoluto possesso palla delle padrone di casa: nonostante ciò, la sfida finisce senza alcun goal da ambedue le parti. Le sarde sono già pronte a sfidare in trasferta il Chievo Verona con la stessa identica grinta dimostrata in questa giocata.

Nata a Cagliari, del '97. Perito industriale capotecnico, insegnante tecnico pratica di chimica con il calcio e la pallavolo nel cuore fin da quando ero bambina. Difficilmente mi perdo una partita (di genere maschile o femminile che sia): con le ragazze della nazionale femminile ho imparato ad apprezzare ancora di più questo sport. Quella per la musica è un'altra mia forte passione.