Credit Photo: Sassari Torres

È una stagione particolare quella delle sarde della Torres, buttate giù dalle 4 reti delle titane durante l’ultima sfida in casa, a Sennori.
Complice delle ultime sconfitte, anche l’assenza di giocatrici purtroppo infortunate e che attendono di tornare in campo più forti di prima.
Subito una grande occasione per le padrone di casa, ma la traversa blocca una rete annunciata da piede di Peddio. Col passare dei minuti, le rossoblù cercano di oltrepassare la metà campo alla ricerca di altre possibilità, senza però arrivare al dunque, colpa anche di una sfortuna del momento. Da quel momento in poi l’Academy inizia a prendere in mano il match, intensificando l’atteggiamento offensivo e sfiorando il primo goal con Barbieri ed una Marengoni agguerrita che, soltanto istanti dopo, arriverà alla rete mancata in precedenza, riscattandosi. Buono qui il cross di Brambilla e company.
Alla mezz’ora del primo tempo le sarde sono già sotto da un po’: arriverà il raddoppio con Ladu che regalerà preoccupazione alla panchina rossoblù.
Il triplo goal arriva prima dell’intervallo e Ardizzone pensa al cambio: la sostituzione è tripla e la Torres può costruire una difesa a quattro.
Niente da fare, però, nel proseguo: le sammarinesi hanno la vittoria ormai in pugno, mentre una forte pioggia si abbatte sul Basilio Canu; saranno loro a chiudere la partita con una Zito che ottiene il suo primo goal stagionale.
Le sassaresi si fermano, dunque, a quota 4 punti in un quattordicesimo posto dal gusto amaro ed un risultato che fa male.

Nata a Cagliari, del '97. Perito industriale capotecnico, insegnante tecnico pratica di chimica con il calcio e la pallavolo nel cuore fin da quando ero bambina. Difficilmente mi perdo una partita (di genere maschile o femminile che sia): con le ragazze della nazionale femminile ho imparato ad apprezzare ancora di più questo sport. Quella per la musica è un'altra mia forte passione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here