crediti fotografici: Daniele Panato

Niente da fare per il Trento Calcio Femminile, che domenica 15 gennaio ha subito un pesante passivo di 3-0 sul campo del Ravenna Women, dopo una partita decisamente impegnativa decisa dalla superiorità fisica delle giallorosse. Il primo tempo si è svolto all’insegna dell’equilibrio, il baricentro della gara decisamente ancorato a centrocampo. Solo al 58′ è arrivata la prima rete ravennate a sbloccare la partita, con Burbassi che insacca di destro approfittando degli sviluppi di un calcio d’angolo. La partita si fa quindi in salita per le ospiti di Trento, che dopo soli dieci minuti subiscono il secondo gol da un’analoga situazione: Gianesin approfitta di un ottimo corner per concludere di testa. A chiudere la gara arriva il tiro dalla distanza di Mariani, che all’85’ spiazza Valzolgher.

Queste le parole del tecnico gialloblù Massimo Spagnolli, che nel post partita, ai microfoni del club, ha commentato:

“Abbiamo disputato un buon primo tempo, giocando alla pari con il Ravenna e trovando anche qualche buono spunto in ripartenza, poi nella ripresa i due gol subiti su palla inattiva hanno indirizzato la gara. Abbiamo provato anche con i cambi a rimetterla in piedi ma, anche complice lo sforzo fisico della prima parte di gara, non siamo state lucide nell’arrivare bene in area di rigore avversaria. Era la prima di due gare importanti e la prossima in casa contro l’Apulia Trani sarà un crocevia fondamentale per il prosieguo della stagione: non dobbiamo assolutamente perdere la fiducia, prepareremo al meglio la partita per cercare di fare risultato”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here