Il Tavagnacco, dopo due vittorie di fila contro Cesena e Ravenna, proverà a migliorare ulteriormente la classifica contro la bestia nera di questi due campionati di serie B.

La bestia nera del Tavagnacco degli ultimi due anni arriva in Friuli. Il Chievo Verona, avversario di domenica alle 15, è la formazione che ha creato maggiori problemi alle ragazze in queste due stagioni di serie B. Negli ultimi tre incontri, tutte le volte le clivensi hanno ottenuto l’intera posta in palio. E’ accaduto nella sfida del girone di andata di questo campionato a Verona. A metà secondo tempo sull’1-1, un calcio di rigore perlomeno discutibile trasformato da Boni ha indirizzato la sfida a favore delle clivensi che pochi minuti più tardi hanno chiuso la pratica con la rete del 3-1. L’anno scorso, con lo stesso punteggio, il Chievo si impose sul Tavagnacco nell’aprile 2021 e quella sconfitta decretò la fine della gestione di Chiara Orlando sulla panchina gialloblù. Non era andata meglio nel novembre 2020 quando le veronesi vinsero 3-2 in Friuli.

Il Chievo allenato da mister Venturi vorrà difendere il terzo posto in graduatoria conquistato lo scorso weekend con la vittoria a discapito del Bari e il contemporaneo passo falso del Cortefranca a Brescia. Al contrario, la squadra di Marco Rossi proverà  interrompere la tendenza negativa degli ultimi incroci contro le ragazze veronesi. Il Tavagnacco farà leva sul morale che è buono considerate le due vittorie consecutive ottenute in terra romagnola fra Cesena e Ravenna. L’obiettivo di queste ultime due gare di campionato (domenica 23 maggio ci sarà la chiusura a San Marino) è migliorare la classifica dato che per quanto espresso, le gialloblù meriterebbero zone più nobili.

Credit Photo: Tavagnacco Femminile

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here