Il Tavagnacco ottiene la seconda vittoria consecutiva con lo stesso punteggio confermando la solidità difensiva e ringrazia il palo colto da Morucci nel finale.

Tavagnacco vincente ancora di corto muso. Seconda vittoria di fila in trasferta con il punteggio di 0-1. Stavolta a mettere la firma sul successo è Gaia Milan (nella foto) che, dopo aver sbloccato la partita di andata, decide quella di ritorno. Le gialloblù operano così il sorpasso in classifica proprio alle avversarie di questo turno di campionato.

Le ragazze sono protagoniste di una buona circolazione di palla in avvio e al 3’ la girata al volo di sinistro di Milan su cross di Roder rappresenta il primo squillo alla porta avversaria. Il Ravenna confeziona il pericolo più grande al 6’ quando Beretta prima è costretta a uscire per chiudere lo specchio a Morucci e poi smanaccia un traversone insidioso in area di rigore. Al quarto d’ora, le ospiti si fanno trovare scoperte, ma Burbassi si allunga troppo il pallone nel controllo a tu per tu con Beretta e permette alla numero 1 friulana di intercettare la sfera. I ritmi si alzano dalla mezz’ora in avanti e la formazione di Rossi si fa minacciosa su palla inattiva: cross di Tuttino, sponda di testa di Roder, girata di destro potente di Milan e gran parata di Vicenzi. Un’azione molto bella che avrebbe meritato miglior sorte. Poco dopo, al 38’, va ancora vicino alla rete il Tavagnacco: Roder, tra le più vivaci, si getta in uno spazio dimenticato dalla retroguardia ravennate e da posizione favorevole col portiere avversario fuori dai pali si fa ipnotizzare; la chance era ghiotta.  In chiusura della prima frazione di gioco, c’è tempo per una conclusione da fuori area a testa: Grosso per le ospiti e Crespi per il Ravenna, alta la prima e a lato la seconda.

Nel secondo tempo aumenta la quantità di errori tecnici da parte di entrambe le squadre. Le romagnole si giocano la carta Cimatti al posto di Ligi per tentare di vincere la gara. Mister Rossi risponde con l’ingresso di Kongouli per Roder. L’attaccante greca, avendo accusato un problema fisico in settimana, non è partita dal primo minuto. Le padroni di casa creano i presupposti per il vantaggio al 67’ con un lancio di Barbaresi per Burbassi che ci prova col mancino, ma Beretta si fa trovare pronta. La chance per il Ravenna sembra scuotere il Tavagnacco che un minuto più tardi trova la rete. Bella ripartenza di Milan che allarga per Kongouli, bravissima a dribblare la diretta avversaria e calciare. Sulla respinta di Vicenzi, si avventa la numero 20 gialloblù che ha il merito di seguire l’azione della compagna e di appoggiare di destro lo 0-1. Al 74’ su un disimpegno errato del Ravenna, sempre Milan ha l’occasione per raddoppiare, ma il suo destro esce troppo debole. Fortunate le friulane allo scoccare dell’ 89’ quando Morucci centra il palo su calcio di punizione con un gran sinistro. Si tratta dell’ultima minaccia prima del triplice fischio.

RAVENNA-TAVAGNACCO 0-1
RAVENNA
Vicenzi, Greppi, Barbaresi, Burbassi, Crespi, Ligi (15’ st Distefano), Capucci, Gianesin (15’ st Cimatti), Morucci, Giovagnoli, Benedetti. Allenatore: Ricci.
A disposizione: Serafino, Tanzini, Poli, Baruffaldi, Raggi.
TAVAGNACCO
Beretta, Donda, Rossi, Sciberras, Milan, Caneo (34’ st Stella), Tuttino, Grosso, Roder (20’ st Kongouli), Zuliani, Ferin (34’ st Devoto). Allenatore: Rossi.
A disposizione: Girardi, Castro Garcia, Moroso.
Marcatori: nella ripresa al 23’ Milan.
Arbitro: Menicucci (sezione Lanciano).
Note: Ammonite: Ligi, Donda, Crespi. Recupero: 0’ e 4’.

Credit Photo: Tavagnacco Femminile

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here