Photo Credit: Pagina Facebook Genoa CFC Tanopress

Inizia con una sconfitta l’avventura del Genoa Women in Serie B, con il Tavagnacco che sbanca il Gambino di Arenzano. Le friulane hanno infatti battuto 3-1 le padroni di casa, passando immediatamente in vantaggio al 4′ con Matilde De Mattei sugli sviluppi di un insidioso calcio d’angolo respinto dall’estremo difensore rossoblù. Le ospiti continuano a spingere, vedendosi negare, pochi minuti più tardi, la gioia del goal dal palo. Le grifonesse, però, non ci stanno e in più occasioni spezzano il pressing avversario, affacciandosi minacciose nella metà campo gialloblù con la nuova arrivata ex Samp, Caterina Bargi, e la solita straordinaria Giorgia Bettalli.

La tifoseria genoana sostiene a gran voce le proprie beniamine, spingendole alla ricerca del pareggio, tuttavia l’incornata vincente di Mathi Andreoli regala al Tavagnacco il doppio vantaggio al 26′, rifilando un duro colpo al morale rossoblù. Come già ampiamente dimostrato nel corso della passata stagione, le ragazze di mister Oneto trovano rapidamente la forza per reagire, aumentando la pressione sulle avversarie e conquistando un rigore allo scadere. Dagli undici metri, Giulia Parodi si conferma infallibile, segnando il primo storico goal del Genoa Women in Serie B.

Fulminea, però, è anche la risposta del Tavagnacco, vicinissimo al 3-1 con un’inarrestabile De Mattei, fermata sul più bello dal prodigioso intervento di Alessia Parnoffi. Il miracolo del portiere ex Napoli e Pomigliano mantiene il risultato sul 2-1 all’intervallo, tuttavia, a dieci minuti dall’inizio della ripresa, la rasoiata rasoterra dell’ex di giornata, Marica Licco, regala il goal vittoria alle friulane. Da segnalare, nel finale, l’ottima e instancabile spinta della Bargi, vicina alla rete in diverse occasioni. Nonostante la sconfitta, il Genoa Women merita di essere applaudito per una grande prestazione, considerato specialmente il maggiore coefficiente di difficoltà della Serie B rispetto alla C.

Confrontarsi con avversarie ben più esperte, pronte da un punto di vista atletico grazie alla preparazione più lunga e abituate a palcoscenici del genere, sarà un’opportunità imperdibile  di crescita per le grifonesse. Sicuramente, bisognerà lavorare sodo per raggiungere quanto prima la miglior condizione possibile, smaltendo rapidamente la delusione, seppur non si tratti di una delusione vera e propria, della prima di campionato e lottando con la stessa determinazione dello scorso anno. Il prossimo match vedrà il Genoa Women ospite del Ravenna alle 15:00 del 25 settembre 2022 e, con un po’ di dimestichezza e sicurezza in più, le rossoblù potrebbero portare a casa i primi 3 punti della stagione.

Anacaprese atipico, ho lasciato l’isola alla volta di Udine per seguire i corsi di laurea triennale in Mediazione Culturale. Durante gli anni in Friuli ho avuto modo di conoscere ed amare la cultura slovena inizando a seguire la Prva Liga. Iscritto attualmente al primo anno di Informazione ed Editoria presso l'Università di Genova, coltivo la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Essendo stato, in passato, responsabile della rubrica sportiva presso LiguriaToday, ho avuto la fortuna di assistere dal vivo e raccontare gli incontri di alcune squadre della provincia di Genova. Nutro un forte interesse anche per gli eSports ed ho avuto modo di seguirne i match più importanti, intervistando alcuni dei suoi principali protagonisti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here