ternana-femminile-alessia-copia

A parlare nelle ore scorse in casa Ternana, team presente per il secondo anno di fila in Serie C, è stata Alessia Copia. La centrocampista centrale, classe ’93 ex Chieti, ha disputato le ultime tre stagioni con la maglia del Pescara prima di approdare in Umbra in estate. Queste le parole rilasciate all’ufficio stampa rosso-verde dalla stessa giocatrice.

“Il calcio per me è sempre stato un sogno che ho potuto realizzare, mio malgrado, soltanto da grande. Vengo da Santa Margherita di Atri, in provincia di Teramo, ed ho intrapreso questo percorso a diciannove anni: lì non si sentiva parlare di calcio femminile ma grazie ai miei amici ho deciso di dare inizio a questo grande amore che ancora persiste nel tempo. Durante il mio percorso calcistico ci sono stati momenti difficili ma grazie alla passione e al sacrificio sono riuscita ad andare avanti senza farmi buttare giù dai momenti negativi. Sicuramente avrei voluto iniziare a praticare calcio fin da piccolina e proprio per questo ritengo che, chi abbia la possibilità e la fortuna di iniziare già in età giovane, dovrebbe assolutamente sfruttare questa occasione perché grazie al calcio mi sono tolta tantissime soddisfazioni e sono cresciuta a livello personale”.

“È importante abbattere i pregiudizi e i preconcetti che offuscano la mente di molti e che purtroppo si basano su convinzioni ideologiche e spesso giudicano per partito preso e senza esperienza personale. È importante che prima di esprimere qualsiasi parere si prendano almeno la briga di guardare con i loro occhi e magari cambiare anche idea.
Una ragazza dovrebbe iniziare a giocare a calcio perché oltre ad accrescere l’autostima, aiuta anche a superare momenti di stress ed ansia. Credere maggiormente in loro stesse è un punto fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi. Lo sport di squadra è un toccasana per l’umore”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here