La piccola distanza di reti tra il Riccione Femminile ed il Trento nella partita di domenica ha portato un grosso rammarico in casa delle romagnole, che hanno provato fino all’ultimo fischio ad arrivare al pareggio, ma è rimasto un traguardo sfiorato. Alessia Magnani, centrocampista della squadra, ha descritto il tutto ai microfoni di Rimini WebTv: “Sicuramente eravamo partite molto bene perchè i primi 15 minuti, a mio avviso, l’avevamo gestita bene e avevamo fatto quello che il mister ci aveva chiesto, poi, sicuramente, i goal uno dopo l’altro ci hanno tagliato le gambe e siamo state brave nel secondo tempo nel cercare di riprenderla, però non è stato facile. Le occasioni ci sono state. Bravo il loro portiere, fortunate loro, un pò sfortunate noi. Abbiamo peccato in alcune occasioni e questo è il risultato“, ed a proposito delle ultime due gare mancanti: “sicuramente dobbiamo continuare come abbiamo fatto per tutto il girone di ritorno, a lavorare ed a seguire il mister, e credo che i risultati verranno perchè le capacità e le possibilità di fare bene le abbiamo“.

Nata a Cagliari, del '97. Perito industriale capotecnico, insegnante tecnico pratica di chimica con il calcio e la pallavolo nel cuore fin da quando ero bambina. Tra un esperimento e l'altro non mi perdo una partita (di genere maschile o femminile che sia): con le ragazze della nazionale femminile ho imparato ad apprezzare ancora di più questo sport. Quella del canto e della chitarra sono altre passioni che porto con me ormai dall'età di 11 anni.