La Prima Squadra di Michelangelo Galasso, domenica alle 14 presso il campo sportivo “Thannos” di Oristano, affronterà l’A.S.D. Atletico Oristano C.F., nella gara valida per la 4^ Giornata di ritorno di Serie C – Girone B.

La sconfitta casalinga contro il VFC Venezia Calcio ha complicato i piani di risalita delle rossoblù, ora all’ottavo posto a quota 25 punti, ma ancora in attesa di tutti i recuperi che devono giocare le squadre che gravitano attorno alla loro posizione. Manca ancora qualcosa in attacco, attualmente il dodicesimo del campionato con 19 gol, mentre – nonostante le 9 sconfitte in 18 partite – sta rispondendo ancora ottimamente la difesa, con sole 17 reti subite.

Non bisogna dimenticare, tuttavia, l’età media della rosa – ovvero 21.7 anni – che sta avendo alti e bassi in un campionato completamente nuovo rispetto a quello della scorsa stagione. Servirà, quindi, lottare strenuamente per la permanenza in categoria, passando dal vincere gli scontri diretti: le sarde, infatti, navigano in 13^ posizione a quota 11 punti, ma con tre gare da giocare.

All’andata, la contesa si era risolta già al 33’ grazie al gol di Ludovica Stagni, classe 2003. Domenica sarà assente Giulia Arcamone per squalifica, mentre – a differenza di un girone fa – mister Galasso potrà contare su Martina Marcanti, regista classe 1999, quarta centrocampista più utilizzata per via di infortuni che l’hanno tenuta a lungo ai box a inizio stagione. Di seguito, le sue dichiarazioni.

“Nell’ennesima partita in cui potevamo portare a casa punti, come quella scorsa contro il VFC Venezia, non siamo riuscite a farlo: ci riproveremo già da domenica.
Sono contenta di essere tornata, pure con il gol contro il Brixen Obi – il mio primo in campionato – anche venendo schierata in attacco. Mi adatto a qualsiasi ruolo e minutaggio, cerco sempre di fare il mio.
Abbiamo iniziato bene il girone di ritorno, abbiamo un punto in più rispetto ai tre ottenuti all’andata nelle prime gare: speriamo di continuare così”.

Credit Photo: Schicchi per il Bologna F.C.

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.