Dopo il primo successo stagionale, colto all’esordio in Serie C, a parlare in casa Chieti è stata Giada Di Camillo. Queste le parole diffuse ai microfoni del club abruzzese da una delle colonne del Chieti dopo la vittoria per 1-0 nel girone C contro il Matera:

“La prima partita di una stagione è sempre un’incognita, non sai chi hai di fronte, il Matera mi ha fatto una buona impressione e affrontare il Chieti è sempre uno stimolo per ogni avversario. Abbiamo avuto in pugno la partita, pur sbloccandola troppo tardi. Potevamo finalizzare meglio, due pali, poi un gol annullato, che a mio avviso era regolare. Makulova credo sia un innesto positivo. Il mister crea la squadra e poi ci lavora giorno su giorno, e credo che le nuove abbiano dato il massimo. Anche Martina Liberatore che ha esordito giovanissima, è il frutto che la società sta lavorando bene con il settore giovanile. Lisa Falcocchia, invece, ci ha salvato in alcune occasioni. Domenica si va a Roma, squadra retrocessa dalla serie B, che non sappiamo con quale progetto si presenti in questo campionato, come il Chieti anche la Roma sarà in fase di rodaggio, sarà difficile da affrontare, entrambe vorremo i tre punti.”

Sono una ragazza siciliana, della provincia di Agrigento, di 35 anni. Seguo il calcio dall'età di 7 anni, sono una juventina sfegatata, seguo anche e molto il calcio femminile, la nazionale e la serie A e adesso anche le categorie minori. Sogno che un giorno le nostre ragazze avranno la stessa visibilità dei ragazzi, la meritano e non sono da meno. W lo sport, W il calcio