Il direttore sportivo del Brescia Calcio Femminile Cristian Peri ha rilasciato qualche giorno fa un’intervista per il quotidiano BresciaOggi.

Peri ha parlato di come il calcio femminile nel nostro paese sia cambiato molto negli ultimi anni: “Un tempo tutte le ragazze che volevano giocare a calcio nella nostra zona chiedevano al Brescia. Non potendo accoglierle tutte dovevamo fare delle selezioni, così qualcuna era costretta a rinunciare. Ora tanti altri club stanno creando un loro settore giovanile. Le società devono aiutarsi a vicenda“.

La FIGC ha obbligato le società del maschile a entrare nel femminile, ma secondo il ds delle biancoblù ha trovato questa scelta un’imposizione. E spiega il motivo: “Le società maschili di Serie A che credono nel progetto femminile le conto sulle dita di una mano“.

Per quanto riguarda la prossima stagione delle Leonesse Peri fa un importante annuncio: “La rosa del nostro Brescia per il prossimo anno è pronta all’80%. E l’obiettivo sarà la Serie B“.

Photo Credit: Brescia Calcio Femminile

FONTEBresciaOggi
Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek (che è attualmente in corso), un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa. Oltre a questo ho come hobby leggere libri e i balli latinoamericani.