La Spal è guidata da un mese da Mauro Morotti che ha sostituito, sulla panchina estense, Marta Di Matteo. Il tecnico di Imola, alla seconda esperienza in biancazzurro (ha guidato nel 2018/19 in Eccellenza Emila Romagna, sembra però aver inciso poco verso le spalline, dato che col Portogruaro è arrivata la sesta sconfitta consecutiva stagionale, la terza di fila da quando Morotti è allenatore delle biancazzurre.

Vantaggio lampo granata con Albulena Gashi, brava a ribadire velocemente dalla distanza in rete. Nella ripresa sale in cattedra Giorgia Furlanis: al 59′ la veneta fa lo 0-2 colpendo di testa una palla che non lascia scampo a Rolfini e dieci minuti dopo cala il tris, e la sua doppietta in questa partita, insaccando una palla che termina a fil di palo. A dieci minuti dal termine Roberta Pirani realizza su rigore il gol della bandiera ferrarese.

La situazione in classifica per la Spal si sta rivelando difficile, dato che ora sono al penultimo posto del Girone B di Serie C con otto punti, a uno dall’Atletico Oristano che occupa l’ultimo piazzamento necessario per approdare ai playout.

Domenica prossima le spalline affronteranno il VFC Venezia Calcio, decimo in campionato e che domenica ha battuto l’Isera per 2-0.

SPAL: Rolfini, Amadori, Malvezzi, Sartori, Faccioli (81′ Sattin), Cartelli (92′ Cundari), Dominici, Grassi, Fratini, Pirani, Barison (62′ Boscolo). A disposizione: Bragion, Braga S., Soldani, Mattia, Fenzi, Farinella. All: Morotti.
PORTOGRUARO: Comacchio, Minutello (92′ Piovesan), Gava V., Spollero (67′ Durigon), Scudeler, Gava C., Molinaro, Roveretto (76′ Zamberlan), Furlanis, Gashi (62′ Spinelli), Matiz (72′ Piemonte). A disp: Storchi, Gaspardis, Flaiban, Malaroda. All: Melissano.
ARBITRO: Zago di Conegliano Veneto.
MARCATRICI: 1′ Gashi (POR), 54′ e 69′ Furlanis (POR), 80′ Pirani (SPA, rigore).
AMMONITE: Dominici (SPA), Gashi (POR), Spollero (POT).
ESPULSA: Malvezzi (SPA).

Photo Credit: Spal

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.